« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

Rientri eccellenti

Del 10/03/2012 di


Rientri eccellenti Vincere con il Lecce per dimenticare Londra, lasciarsi alle spalle le polemiche e ritrovare positività in vista del rush finale di campionato. Ciò che conta è aver ritrovato la testa solitaria della classifica dopo parecchi mesi.

BARI, 10 MAR - Dopo la scoppola rimediata all’Emirates Stadium di Londra, con le conseguenti ed inevitabili polemiche riservate alla squadra per un atteggiamento troppo rinunciatario e rischioso, il Milan si è rituffato nel campionato per preparare l’insidiosa sfida al Lecce e ribadire il primato in classifica. I malumori per una sconfitta non determinante per l’andamento della stagione ma comunque dolorosa, sono stati attenuati prima dal pareggio della Juve nel recupero di Bologna, poi dalle parole dell’ad Adriano Galliani, il quale si è detto contento per l’arrabbiatura di Zlatan Ibahimovic nel post – gara di mercoledì, espressa alla stampa svedese. Tensione positiva che potrebbe servire per la sfida di domenica nella quale la capolista solitaria sarà impegnata da un Lecce apparso in gran forma nell’ultimo periodo. Il rischio, si sa, è quello di sottovalutare l’avversario e avere dei cali di tensione che potrebbero risultare fatali. Per questo mister Allegri non vuole sentir parlare della formazione salentina come di una squadra rimaneggiata ed indebolita dalle tante assenze ( Di Michele, Delvecchio, Tomovic per squalifica e Cuadrado per infortunio). Anche il diavolo si presenterà all’appuntamento di San Siro con le ormai solite defezioni, presenti in tutti i reparti. Comunque, nelle ultime ore qualcosa di diverso nei corridoi di Milanello si è visto. La notizia più importante e bella per i tifosi sono i costanti miglioramenti di Antonio Cassano, che ormai da una decina di giorni si allena con il pallone. Il fantasista barese, dato per finito dai più, è apparso in forma e voglioso di ritornare a calcare il prato verde, magari per ricominciare a smistare assist per l’amico Ibrahimovic e per conquistare quel posto all’Europeo tanto desiderato. I passi in avanti del numero 99 seguono il ritorno ormai annunciato di Rino Gattuso. Il calabrese, dopo l’idoneità ricevuto dai medici è pronto a tornare a disposizione di Allegri e a formare, con Sulley Muntari, una diga a centrocampo difficile da superare. Il giocatore stesso, nelle recenti interviste, ha dichiarato di non vedere l’ora di riascoltare il boato di San Siro e di tornare protagonista, anche se, ad oggi, i minuti nelle gambe sono relativamente pochi (25, 30 al massimo). A differenza di mercoledì poi, Massimiliano Allegri, potrà contare su un centrocampo più folto, con i rientri di Ambrosini, Aquilani e appunto del ghanese Muntari, inutilizzabile in Champions. In difesa non recupera ancora Alessandro Nesta, quindi Bonera potrebbe essere riproposto con Thiago Silva centrale, mentre il colombiano Yepes (anche lui di ritorno da un infortunio) si accomoderà in panchina. Per il reparto avanzato, scontate le assenze di Pato e Maxi Lopez (ancora solo allenamenti differenziati per l’argentino). Intanto, mentre la squadra si prepara in vista dei prossimi impegni, la società starebbe già pensando al mercato estivo, con la speranza di non ritrovarsi più con una tale emergenza in un momento cruciale della stagione. I nomi che ruotano in orbita Milan sono i soliti, da Tevez a Balotelli passando per Armeno (i contatti con l’Udinese sarebbero ormai ben avviati), ai quali se ne aggiungono di nuovi: Keita, Pedro e Mascherano, identificati come gli “scontenti” del Barça, e il colombiano Muriel, rivelazione di questo campionato. Per il centrocampo sembrano certi gli arrivi di Montolivo e Natali, entrambi svincolati dalla Fiorentina. In uscita invece continua l’interesse del PSG per Pato e si registra un recente sondaggio di Luciano Spalletti per Amelia. Comunque sia, tutte queste voci devono essere messe da parte almeno per altri due mesi. I rossoneri sono ancora in corsa su tutti e tre i fronti e di certo non vorranno fermarsi sul più bello.
Maurizio Minerva

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
Bisogna tornare grandi
Del 03 Febbraio 2012
Dopo la batosta rimediata all'Olimpico di Roma, il MIlan cerca un pronto riscatto in casa contro il Napoli
Verso Udine tra incertezze ed affanni
Del 10 Febbraio 2012
Le sfide più affascinanti e gravose sul piano fisico e mentale sono arrivate in un momento in cui l’emergenza la fa da padrona a Milanello. Allegri e i suoi ragazzi sono chiamati a dimostrare di poter lottare per questa maglia e i suoi tifosi.
Al “Manuzzi” per la vendetta
Del 18 Febbraio 2012
La bellissima prova offerta contro i londinesi dell’Arsenal deve rappresentare la marcia in più di una squadra che si è riscoperta grande quasi per caso, in modo inaspettato, dopo anni di delusioni europee. Cesena rappresenta una tappa importante ed insidiosa da non sottovalutare
Un big match da sfavoriti
Del 25 Febbraio 2012
Si riaccendono le luci al Meazza per l’ennesima grande sfida del mese. Dopo i Gunners di Wenger, sono gli uomini di Antonio Conte a scendere in campo contro i rossoneri per confermare l’ottima stagione e il ruolo di assoluti protagonisti. Ai ragazzi di Allegri il compito di infliggere alla “Vecchia Signora” la prima sconfitta stagionale
Al “Barbera” per l’impresa
Del 02 Marzo 2012
Alla ripresa del campionato i ragazzi di Allegri sono costretti a vincere su un campo per loro ultimamente stregato. Vincere in Sicilia sarebbe però indispensabile per dimostrare chi merita di essere in testa alla classifica
A Parma per la conferma
Del 13 Marzo 2012
In trasferta la prima delle 11 finali che i rossoneri disputeranno per la conquista del diciannovesimo tricolore. Vincere per scalfire le incertezze delle inseguitrici e acquisire fiducia e coraggio anche in vista dei prossimi impegni di Coppa Italia e Champions League.
Più forti della stanchezza
Del 23 Marzo 2012
Dopo i 120 minuti di Torino, a Milanello la ripresa non è stata facile. La delusione infatti si è unita alla tensione del post gara. Il campionato però dà subito ai rossoneri la possibilità di rifarsi e prepararsi psicologicamente al meglio per la super sfida europea contro i marziani del Barcellona.
Sudore e concentrazione in casa Milan
Del 30 Marzo 2012
Continua il tour de force dei rossoneri. L’avversario è di quelli temibili e la doppia sfida ai marziani blaugrana rischia di far allentare la tensione in vista di una giornata decisiva.
Momento caldo
Del 04 Aprile 2012
Dopo quattro giorni l’eliminazione dalla Champions League pesa ancora nelle gambe e nella testa dei calciatori. Ora però c’è da difendere il primato in classifica e la sfida con la Fiorentina risulta cruciale dopo il pareggio – beffa di Catania.
Milan e Juve: la lotta continua
Del 13 Aprile 2012
Ennesima sfida in totale emergenza per la squadra di via Turati, ma i ragazzi hanno saputo affrontare le numerose difficoltà in questa stagione e non vogliono mollare proprio ora

Milan NEWS

George Weah: Lottare assieme per battere l'Ebola
Il campione liberiano chiede aiuto e unione per sconfiggere l'Ebola.
[... continua]
Dalla coppa del mondo alla Promozione, la scelta di Marco Amelia.
Domenica l’ex portiere del Milan difenderà la porta del Rocca Priora.
[... continua]
Torres è già addio?
Lo spagnolo sondato dallo Scalke 04.
[... continua]
DnaChannel »
ATUTTOSPORT20-05-13
da twitter