« Tutti gli articoli della categoria Liga spagnola

Vince il Barça, ma non convince; Fenomenale Real, altra goleada

Del 05/03/2012 di


Vince il Barça, ma non convince; Fenomenale Real, altra goleada Senza Messi squalificato, fatica più del previsto il Barcellona ad avere la meglio sullo Sporting Gijon. Consueta passeggiata per il Real Madrid che spazza via anche l’Espanyol, la Liga sta cambiando padrone. Il Valencia vince di misura, il Villareal non esce dal tunnel.

Il messaggio che ci lascia l’ultimo turno di Liga è ben chiaro, il Barcellona è pronto ad abdicare. Le giornate passano ed i punti di distacco dalla vetta non diminuiscono, se poi mettiamo in conto le varie difficoltà che riscontra continuamente la formazione di Guardiola, è facile dedurre che la Liga la può perdere solo il Real. Senza la Pulce, fermato dal giudice sportivo per aver accumulato il numero massimo di cartellini gialli, i blaugrana si presentano con l’inedito attacco Pedro, Fabregas, Cuenca. Lo sporting Gijon è poca cosa, ma i padroni di casa non brillano, ed impiegano ben 41’ per trovare il vantaggio. Adriano sforna un assist perfetto per Iniesta che deve solo appoggiare la palla in rete. La ripresa inizia con una doppia doccia fredda per il pubblico del Camp Nou, al 46’ Pique viene espulso per fallo da ultimo uomo, al 49’ Barral, entrato da 60’’, pareggia infilando Valdes. I marziani, con un uomo in meno, provano ad attaccare, ma il muro avversario sembra invalicabile. Serve una magia, e se la inventa Keita a dieci minuti dal termine, un sinistro dai 20 metri si infila all’incrocio, 2-1 e grande sospiro di sollievo. Ma non è conclusa, le maglie avversarie si allentano, Iniesta ne approfitta innescando il fido compagno Xavi, pallonetto e portiere battuto. Si spengono le luci, finisce 3-1, ma le sirene continuano a suonare, la fluidità del gioco di Guardiola sembra inizi a scricchiolare. Anche loro prima o poi dovevano tornare a giocare con noi terrestri. Ora quelli di un altro pianeta sembrano essere gli eterni rivali di Madrid, che schiantano anche l’Espanyol mantenendo i dieci punti di vantaggio. Al Bernabeu va di scena l’ennesima pioggia di gol, e guarda caso ad aprire le marcature è il bomber di casa Ronaldo, al 24’ mette a segno la trentesima rete stagionale in Liga. Contro un avversario inesistente il raddoppio è cosa facile, Khedira al 38’ viene spedito in porta dal connazionale Ozil, 2-0 e partita già agli archivi.  La ripresa è tutta accademia, dove possono brillare Higuain e addirittura Kaka. A tratti il brasiliano ricorda il giocatore degli anni rossoneri, piazza due assist, che l’attaccante argentino non spreca (47’ e 78’), e si concede anche il lusso della rete al 67’. Un rotondo 5-0 che per l’ennesima volta ci lascia perplessi sulla qualità della Liga. La formazione di Mourinho è arrivata alla stratosferica cifra di 85 gol in 25 gare. 

In terza piazza si conferma il Valencia, basta il gol di Feghouli al 32’ per sbancare Granada. Si mantiene a ridosso del quarto posto il Malaga con una convincente prestazione esterna a Getafe. Dopo un primo tempo chiuso sotto di una rete (Castro,42’) si scatenano i campioni dello sceicco, Eliseu al 57’, Toulalan al minuto 82 e Cazorla nel recupero impongono il netto 3-1. Non si fanno male Siviglia e Atletico Madrid, dividendosi i punti in palio, 1-1 il risultato finale. Si conferma tra le prime anche l’Athtletic, La doppietta di Susaeta (25’, 81’), davanti al proprio pubblico, schianta la Real Sociedad. 

Strepitosa vittoria in rimonta per il Rayo, sotto di due reti in casa con il Racing (Torrejon 9’ e Colsa 28’), si sveglia al 45’ e ribalta il risultato con  Michu (doppietta) e Tamudo, il 4-2 finale lo mette a segno Piti al 72’. Incassa un’altra sconfitta il Villareal, avanti con Martinuccio al 16’ subisce il ritorno dei padroni di casa nei minuti conclusivi dell’incontro, Luis Garcia pareggia al minuto 85, e Minero al 90’ sigla il 2-1 che regala i tre punti al Real Saragozza. Si chiude 1-1 Maiorca-Osasuna, Cejude e Nsue i marcatori.

 

 

Daniele B.

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
Bundes: Herrmann & Reus abbattono il Bayern; Vola il Dortmund
Del 23 Gennaio 2012
Lo stop fa male al Bayer che nell'anticipo vine sconfitto. Il Dortmund risponde con una bella vittoria
Bundesliga: In tre ancora al comando, il M’gladbach resta in scia
Del 03 Febbraio 2012
Il punto sulla bundesliga ad opera di Daniele Bartoccio
Liga: Fuga Real, +7 dal Barça; Vince il Malaga, frena il Valencia
Del 03 Febbraio 2012
Il Real allunga sul Barcellona portandosi a più 7 sui campiondi del mondo
Bundesliga: Pareggio per Schalke e Bayern; Il Dortmund tenta la fuga
Del 06 Febbraio 2012
Pareggiano lo Schakke o4 e il Bayern vince il Borussia Dortumund ottenendo la quarta vittoria consecutiva
Liga: Real e Barça, di un altro pianeta; Si rilancia il Villareal
Del 06 Febbraio 2012
Rimane invariata la classifica nella Liga. Real e Barca vincono entrambe con gli uomini di Mourinho che mantengono il + 7 sui rivali.
Crolla lo Schalke, M’Gladbach terzo; Super Harnik, Amburgo ko
Del 12 Febbraio 2012
Vittorie interne per Dortmund e Bayern. Perde contatto con la vetta lo Schalke, sconfitto 3-0 nello scontro diretto con il Mounchengladbach.
L’Osasuna affonda il Barça; Non stecca il Real e vola a +10
Del 13 Febbraio 2012
La doppietta di Lekic piega le gambe al Barcellona, che incassa la seconda sconfitta stagionale. Non spreca l’occasione di fuga il Real Madrid, tripletta di Ronaldo.
Dortmund e M’Gladbach avanti tutta, i due Borussia comandano la Bundes; Bayern Monaco solo 0-0 a Friburgo
Del 19 Febbraio 2012
Delle quattro di testa frena solo la formazione di Monaco, che scivola in terza posizione. Lo Schalke, sempre quarto, schianta il Wolfsburg con la doppietta di Huntelaar.
Strapotere Real, 4-0 al Racing; Messi show al Camp Nou
Del 20 Febbraio 2012
Non perde un colpo l’armata di Mourinho, al Bernabeu è quasi impossibile portare via punti. Non è da meno il Barcellona, va sotto di una rete poi si scatena l’uragano argentino. Clamoroso che la quarta in classifica sia più vicina alla zona retrocessione che alla vetta.
Cerca

Milan NEWS

Lavori a San Siro
San Siro come lo Stadium: tifosi e giocatori vicini.
[... continua]
De Jong: “Resto al Milan!”.
Probabile la conferma del centrocampista del Milan nonostante le sirene inglesi.
[... continua]
Tre partite per uno sforzo economico
A dicembre le risposte dal campo, a gennaio quelle dal mercato.
[... continua]
DnaChannel »