« Tutti gli articoli della categoria Milanissimo

Se contassero solo i numeri...

Del 23/02/2012 di PierGiorgio Danuol


Se contassero solo i numeri... Analizzando la classifica attuale i rossoneri sono nettamente superiori, purtroppo in campo contano anche altri fattori.

Ormai ci siamo quasi, poche ore di attesa e poi finalmente sarà Milan – Juventus, il vero derby d’Italia, lo scontro tra le prime due squadre del campionato. Un pre-partita iniziato già dopo la fine delle partite dello scorso week-end, tra una battuta di Allegri e le risposte di Marotta si temeva che la settimana potesse continuare all’insegna delle polemiche senza troppo preoccuparsi di formazioni, infortuni, tattiche. Si è conclusa pure l’attesa per Ibrahimovic, confermate le tre giornate di squalifica e tutti contenti, juventini in testa ma forse anche i milanisti che si risparmiano una giornata di probabili “messe” da Torino, molto bravi a intromettersi in casa altrui ma offesi se mister Allegri stempera gli animi con una battuta da buon toscano. Speravano di incontrare un Milan senza il fuoriclasse svedese e sono stati accontentati, forse sono ancora gli unici a pensare che i rossoneri siano ancora Ibra-dipendenti, storiella che se inizialmente poteva sembrare vera è stata poi seccamente smentita dai fatti sia nella passata stagione sia in quella in corso. Alla fine, comunque andrà la partita, non sarà l’assenza di Ibra ad aver determinato il risultato finale, i rossoneri sono comunque superiori anche senza il centravanti titolare, il primo posto in classifica lo sta a dimostrare, i numeri parlano a favore del Milan sotto ogni aspetto. Ora non si aspetta che il campo per dimostrare anche sul terreno di gioco chi realmente è la squadra più forte, quella dotata di maggior classe, fuoriclasse, gioco collaudato e soprattutto concentrata su quello che succede in casa propria. Se già da ora dovessimo analizzare i numeri che caratterizzano le due squadre, non ci sarebbe già partita, troppo superiori quelli rossoneri per poter essere impensieriti dai bianconeri. Visto che alla fine il calcio ruota attorno ai numeri e con questi spesso si ha a che fare nel commentare vittorie o sconfitte, iniziamo ad analizzarli per giocare così in anticipo la sfida di sabato prossimo. Il vantaggio del Milan in classifica è di un punto e con una partita in più, il numero delle vittorie è comunque a panaggio dei rossoneri, quindici a tredici, anche in caso di vittoria bianconera nel recupero non cambierebbe il divario; certo, le sconfitte rossonere sono già quattro contro l’imbattuta Juventus, senza dubbio zero stop per una squadra pretendente al titolo sono un bel margine da gestire, però considerando che comunque il Milan è in testa alla classifica le battute d’arresto rossonero alla fine sono da considerarsi non così negative. Il dato però più confortante per i rossoneri è quello delle vittorie in trasferta, ben otto in tredici gare lontano da San Siro a fronte di soli cinque blitz bianconeri oltre lo Juventus Stadium; questo dato dimostra l’atteggiamento da grande squadra del Milan in grado di giocare in maniera uguale sia in casa sia in trasferta, di riuscire a imporre il proprio gioco anche in casa altrui. Analizziamo infine il dato dei goal, fatti e subiti, dato che evidenzia la diversità tra le due squadre; quello rossonero è il migliore attacco della serie A con quarantotto reti all’attivo contro trentasei bianconere, i giocatori andati in rete con la maglia rossonera sono ben diciassette, ultimi Muntari ed Emanuelson nella vittoria di Cesena. Le reti realizzate sono equamente suddivise tra casa e trasferta a testimoniare quello che si diceva a proposito dell’atteggiamento rossonero; le reti subite quasi si equivalgono tra le mura amiche, certo la differenza in trasferta è senza dubbio a vantaggio della Juventus con appena sei reti contro sedici del Milan. Il totale parla di ventuno goal subiti da Abbiati contro i quattordici subiti da Buffon, se alla fine vince quasi sempre la squadra con la difesa più forte allora è arrivato il momento di mantenere più a lungo la porta inviolata. Come si vede quindi quasi tutti i numeri sono dalla parte dei rossoneri, se contassero solo questi saremmo tutti tranquilli per la sfida di sabato prossimo, purtroppo non sarà così, servirà un Milan al meglio della forma ma soprattutto un Milan con ritmi alti, corsa, determinato, le stesse armi che metterà in campo la Juventus e che sono state le mosse vincenti nei due precedenti scontri a favore della squadra di Conte. In chiusura un ultimo dato ancora a favore dei rossoneri, quello dei rigori a favore, ben sei per i rossoneri contro l’unico pro Juve; la spiegazione non può che essere quella più elementare e cioè che erano quasi tutti netti ma farlo capire proprio alla Juve e in questa settimana appare un’impresa ardua, lasciamo spazio al campo che come spesso succede è l’unico che difficilmente sbaglia e il più delle volte decreta il giusto verdetto. Buon Milan – Juve e che i numeri possano essere ulteriormente aggiornati in favore dei rossoneri.


Piergiorgio Danuol

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
Le pagelle di Milan - Napoli 1 - 2
Del 21 Gennaio 2017
Bene Calabria, in ombra Bacca
Campionato 2016-2017, Torino - Milan 2 - 2, diciannovesima giornata
Del 20 Gennaio 2017
Quarto pareggio in campionato, ottava rete per Bacca.
Parla Marco...
Del 19 Gennaio 2017
Da Sacchi a Capello, dai cinesi ad Ibrahimovic, il “Cigno di Utrecht” parla a ruota libera del Milan e del calcio in generale.
Le pagelle di Torino - Milan 2 - 2
Del 16 Gennaio 2017
Bene Suso e Paletta, male Romagnoli
Campionato 2016-2017, Milan - Cagliari 1 - 0, diciottesima giornata di andata
Del 10 Gennaio 2017
Trentasei punti dopo diciotto giornate, Bacca torna al goal dopo tre mesi.
Le pagelle di Milan - Cagliari 1 - 0
Del 08 Gennaio 2017
Paletta, Suso e Bacca tra i migliori
E' Super Montella
Del 27 Dicembre 2016
Il 2016 è terminato con una vittoria ma il trofeo più importante è seduto in panchina.
Supercoppa Italiana 2016, Juventus - Milan 4 - 5 d.c.r.
Del 25 Dicembre 2016
Il Milan conquista la sua settima Supercoppa Italiana, decisivi Donnarumma e Pasalic
Le pagelle di Juventus - Milan 4 - 5 d.c.r.
Del 23 Dicembre 2016
Donnarumma, Suso e Bonaventura tra i protagonisti, Bacca non c'è
Campionato 2016-2017, Milan - Atalanta 0 - 0, diciassettesima giornata di andata
Del 18 Dicembre 2016
Terzo pareggio stagionale, seconda gara consecutiva senza reti.
Cerca