« Tutti gli articoli della categoria Milanissimo

Se contassero solo i numeri...

Del 23/02/2012 di PierGiorgio Danuol


Se contassero solo i numeri... Analizzando la classifica attuale i rossoneri sono nettamente superiori, purtroppo in campo contano anche altri fattori.

Ormai ci siamo quasi, poche ore di attesa e poi finalmente sarà Milan – Juventus, il vero derby d’Italia, lo scontro tra le prime due squadre del campionato. Un pre-partita iniziato già dopo la fine delle partite dello scorso week-end, tra una battuta di Allegri e le risposte di Marotta si temeva che la settimana potesse continuare all’insegna delle polemiche senza troppo preoccuparsi di formazioni, infortuni, tattiche. Si è conclusa pure l’attesa per Ibrahimovic, confermate le tre giornate di squalifica e tutti contenti, juventini in testa ma forse anche i milanisti che si risparmiano una giornata di probabili “messe” da Torino, molto bravi a intromettersi in casa altrui ma offesi se mister Allegri stempera gli animi con una battuta da buon toscano. Speravano di incontrare un Milan senza il fuoriclasse svedese e sono stati accontentati, forse sono ancora gli unici a pensare che i rossoneri siano ancora Ibra-dipendenti, storiella che se inizialmente poteva sembrare vera è stata poi seccamente smentita dai fatti sia nella passata stagione sia in quella in corso. Alla fine, comunque andrà la partita, non sarà l’assenza di Ibra ad aver determinato il risultato finale, i rossoneri sono comunque superiori anche senza il centravanti titolare, il primo posto in classifica lo sta a dimostrare, i numeri parlano a favore del Milan sotto ogni aspetto. Ora non si aspetta che il campo per dimostrare anche sul terreno di gioco chi realmente è la squadra più forte, quella dotata di maggior classe, fuoriclasse, gioco collaudato e soprattutto concentrata su quello che succede in casa propria. Se già da ora dovessimo analizzare i numeri che caratterizzano le due squadre, non ci sarebbe già partita, troppo superiori quelli rossoneri per poter essere impensieriti dai bianconeri. Visto che alla fine il calcio ruota attorno ai numeri e con questi spesso si ha a che fare nel commentare vittorie o sconfitte, iniziamo ad analizzarli per giocare così in anticipo la sfida di sabato prossimo. Il vantaggio del Milan in classifica è di un punto e con una partita in più, il numero delle vittorie è comunque a panaggio dei rossoneri, quindici a tredici, anche in caso di vittoria bianconera nel recupero non cambierebbe il divario; certo, le sconfitte rossonere sono già quattro contro l’imbattuta Juventus, senza dubbio zero stop per una squadra pretendente al titolo sono un bel margine da gestire, però considerando che comunque il Milan è in testa alla classifica le battute d’arresto rossonero alla fine sono da considerarsi non così negative. Il dato però più confortante per i rossoneri è quello delle vittorie in trasferta, ben otto in tredici gare lontano da San Siro a fronte di soli cinque blitz bianconeri oltre lo Juventus Stadium; questo dato dimostra l’atteggiamento da grande squadra del Milan in grado di giocare in maniera uguale sia in casa sia in trasferta, di riuscire a imporre il proprio gioco anche in casa altrui. Analizziamo infine il dato dei goal, fatti e subiti, dato che evidenzia la diversità tra le due squadre; quello rossonero è il migliore attacco della serie A con quarantotto reti all’attivo contro trentasei bianconere, i giocatori andati in rete con la maglia rossonera sono ben diciassette, ultimi Muntari ed Emanuelson nella vittoria di Cesena. Le reti realizzate sono equamente suddivise tra casa e trasferta a testimoniare quello che si diceva a proposito dell’atteggiamento rossonero; le reti subite quasi si equivalgono tra le mura amiche, certo la differenza in trasferta è senza dubbio a vantaggio della Juventus con appena sei reti contro sedici del Milan. Il totale parla di ventuno goal subiti da Abbiati contro i quattordici subiti da Buffon, se alla fine vince quasi sempre la squadra con la difesa più forte allora è arrivato il momento di mantenere più a lungo la porta inviolata. Come si vede quindi quasi tutti i numeri sono dalla parte dei rossoneri, se contassero solo questi saremmo tutti tranquilli per la sfida di sabato prossimo, purtroppo non sarà così, servirà un Milan al meglio della forma ma soprattutto un Milan con ritmi alti, corsa, determinato, le stesse armi che metterà in campo la Juventus e che sono state le mosse vincenti nei due precedenti scontri a favore della squadra di Conte. In chiusura un ultimo dato ancora a favore dei rossoneri, quello dei rigori a favore, ben sei per i rossoneri contro l’unico pro Juve; la spiegazione non può che essere quella più elementare e cioè che erano quasi tutti netti ma farlo capire proprio alla Juve e in questa settimana appare un’impresa ardua, lasciamo spazio al campo che come spesso succede è l’unico che difficilmente sbaglia e il più delle volte decreta il giusto verdetto. Buon Milan – Juve e che i numeri possano essere ulteriormente aggiornati in favore dei rossoneri.


Piergiorgio Danuol

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
1° Maggio 1988: Napoli-Milan 2-3
Del 29 Dicembre 2011
Il Napoli è primo in classifica il Milan è secondo. Alla vigilia, il capitano del Napoli Maradona fa sapere che all'interno del San Paolo non vuol vedere nemmeno una bandiera rossonera. Alla fine l'argentino vedrà al cielo sventolare proprio quelle bandiere: il Milan vince e scavalca gli azzurri volando verso la conquista dell'undicesimo scudetto della sua storia.
Milan - Real Madrid 5-0
Del 29 Dicembre 2011
E' il 19 Aprile 1989, il Milan abbatte il forte Real Madrid con un netto 5-0. Partita senza storia, una delle notti europee più belle per il club rossonero.
Milan - Steaua Bucarest 4-0
Del 04 Gennaio 2012
Il più grande esodo di tifosi nella storia del calcio con 90.000 milanisti al seguito della squadra. E' la notte da troppo tempa attesa, la Steaua crolla sotto le magie di un team perfetto
Seconda Divisione Girone A: Il Santarcangelo raggiunge il Bassano
Del 19 Gennaio 2014
I romagnoli agganciano i veneti sconfitti a Ferrara dalla Spal, rallenta il Real Vicenza, si avvicina il Renate.
Milan-Benfica: 1-0
Del 06 Febbraio 2012
In Italia sta per iniziare il mondiale ma prima si celebra a Vienna la finale di Champions, dove una partita tattica viene decisa da un goal di Rijkaard. Anno magico per le italiane che vincono la coppa delle coppe con la Sampdoria, la coppa uefa con la Juve e la coppa campioni con il Milan.
Pippo campione vero
Del 01 Febbraio 2012
Mercato di gennaio finalmente concluso, ultimo “colpo”! Rossonero l'arrivo di Muntari dall'Inter, giocatore attualmente impegnato nella Coppa d'Africa e disponibile tra qualche settimana. Il vero colpo però lo ha messo a segno il campione con la maglia numero nove, ovvero Superpippo Inzaghi.
Seconda Divisione Girone A: Bassano e Santarcangelo di misura
Del 05 Gennaio 2014
Continua il duello tra veneti e romagnoli, entrambe le formazioni vittoriose in trasferta e sempre un punto di vantaggio per il Bassano, frena il Real Vicenza, sale il Renate, male la Spal.
Seconda Divisione Girone B: Teramo sempre al comando
Del 05 Gennaio 2014
Il Teramo mantiene il punto di vantaggio sul Cosenza, frenano Foggia e Casertana bloccate sul pareggio, vince il Castel Rigone.
Prima Divisione Girone B: Il Perugia mantiene il vantaggio
Del 06 Gennaio 2014
La formazione umbra vince e mantiene i due punti di vantaggio sul Frosinone, vittorioso sul campo dell'Ascoli, pareggia il Catanzaro così come l'Aquila, si avvicinano Lecce e Pisa.
Vai Faraone
Del 09 Febbraio 2012
Vista la squalifica di Ibra è arrivato il momento del Faraone, classe, freschezza fisica, goal, Allegri tocca a te...

Milan NEWS

Calendario Serie A; partenza con il botto per i rossoneri
I rossoneri avranno fin da subito grandi prove. L'ex Allegri alla terza giornata, derby a fine novembre
[... continua]
Sconfitti anche dal Manchester City; rossoneri fuori dalla Guinnes Cup
I rossoneri perdono l'ennesima gara. Brutta prestazione. Pippo si prende le colpe e alza la voce
[... continua]
Sconfitta sonora nella prima gara della tournée
Un Milan povero di gioco é stato battuto dall'Olympiacos per 3 a 0. Tante attenuanti, ma Pippo dovrá ripartire dagli errori per migliorare subito
[... continua]
Video puntate
ATUTTOSPORT20-05-13
Archivio video »
da twitter