« Tutti gli articoli della categoria Racconti Epici

Milan - Liverpool 2 - 1

Del 31/05/2012 di PierGiorgio Danuol


Milan - Liverpool 2 - 1 Istanbul 2005 - Atene 2007, sempre il Liverpool sulla strada del Milan verso la settima Coppa dei Campioni; questa volta per˛ gli antichi dei greci sono dalla parte dei rossoneri, la rivincita Ŕ compiuta.

Mercoledì 23 maggio 2007
Champions League, Finale
Milan - Liverpool
Atene, Stadio Olimpico

A distanza di due anni si ripete la stessa finale di Champions League, rossoneri contro reds, da Istanbul ad Atene, dall’incubo di una vittoria incredibilmente vanificata nel giro di pochi minuti, alla speranza di riprendersi ciò che il destino aveva dolorosamente tolto.
Il Milan è reduce dal quarto posto in campionato e dall’ultima gara persa in casa contro l’Udinese per tre reti a due, una gara che ha visto il congedo dal calcio giocato di un grandissimo rossonero degli ultimi vent’anni, Billy Costacurta.

Lo stadio di Atene presenta oltre sessantamila spettatori, il rosso dei reds è in maggioranza ma i tifosi rossoneri arrivati dall’Italia non si lasciano travolgere dal coro che da giorni si sente per le strade di Atene: “You’ll never walk alone”; in tribuna il Presidente Silvio Berlusconi e una gran fetta di Milan del passato, da Ruud Gullit, opinionista televisivo, a Boban, Savicevic, Rivaldo, Vieri, Massaro, Donadoni e Desailly. In tribuna pure Ronaldo che acquistato nel mercato di gennaio non è disponibile per le gare di Coppa.

Mister Carlo Ancelotti schiera la migliore formazione possibile; davanti a Dida ci sono Oddo e Jankulovski come terzini, Nesta e Maldini coppia centrale, Pirlo davanti alla difesa, Gattuso e Ambrosini a completare il reparto di centrocampo, Seedorf tra le linee, Kakà dietro l’unica vera punta Pippo Inzaghi. Il Liverpool di Benitez risponde con Reina in porta, Finnan e Riise esterni, Carragher e Agger centrali, Pennant, Mascherano, Xabi Alonso, Zenden e Gerrard a centrocampo, Kuyt in avanti.

La partita non offre grandissime emozioni, la prima conclusione pericolosa è del Liverpool con Pennant ma Dida respinge in tuffo. Il gioco del Milan si basa sui lanci di Pirlo per Inzaghi che in più di un’occasione è anticipato all’ultimo dalla retroguardia inglese. Il primo tempo sembra destinato sullo zero a zero ma proprio allo scadere i rossoneri usufruiscono di un calcio di punizione da fuori area; calcia Andrea Pirlo, Pippo Inzaghi devia con la spalla quel tanto che basta per ingannare Reina, è l’uno a zero per il Milan. Primo tempo che si chiude con il Milan avanti di un goal.
Nella ripresa il Milan controlla la gara, tenta qualche affondo con Kakà ma non crea grandi pericoli dalle parti di Reina. E’ il Liverpool al ventesimo minuto a rendersi pericoloso con Gerrard; il centrocampista inglese conquista palla sulla trequarti, si accentra e di piatto destro calcia in porta ma Dida con un grande intervento evita il pareggio.
La gara prosegue senza troppi sussulti, il Milan mantiene il vantaggio senza soffrire troppo, il Liverpool non si rende particolarmente pericoloso.
Al minuto ottantadue azione dei rossoneri; palla a Kakà, assist in profondità per Pippo che con un morbido diagonale infila per la seconda volta Reina, è il due a zero per il Milan.
La partita ormai si avvia alla conclusione, il Liverpool attacca a testa bassa e riesce ad accorciare le distanze con Kuyt che su assist di Agger insacca sul secondo palo.
Dopo tre soffertissimi minuti di recupero, l’arbitro tedesco Fandel decreta la fine della gara, il Milan è campione d’Europa per la settima volta, la seconda con Carlo Ancelotti in panchina, quattro anni dopo il trionfo di Manchester. E’ la quinta Coppa dei Campioni negli ultimi vent’anni in otto finali disputati, il club rossonero è ora quello più titolato al mondo.
Una stagione iniziata dai preliminari contro la Stella Rossa e finito in gloria nove mesi dopo.

Ecco i principali titoli dei giornali:
“La Gazzetta dello Sport”: Atene ore 22.31: il Milan riconquista l’Europa e fa il record. E VAI !!!!!!! (con sette punti esclamativi quante sono le coppe conquistate).
“Forza Milan”: Il settimo sigillo, missione compiuta. 7 volte campioni!

Il migliore in campo senza dubbio Pippo Inzaghi; la “Gazzetta dello Sport” lo premia con un 9 commentando così: “Un goal di Inzaghi non sarà mai per caso. Perché dove passa la palla c’è lui e non gli altri. E poi mette il sigillo realizzando il raddoppio capolavoro. Dai preliminari alla finale: goal. Il 42° in Champions. Super Euro Pippo.

Le principali dichiarazioni dei protagonisti: Berlusconi: “Abbiamo vinto per noi e per l’Italia. Pippo mi aveva promesso i goal. Siamo i più forti di tutti negli ultimi 20 anni. Ancelotti: “Meritiamo questa coppa, abbiamo fatto qualcosa d’incredibile, prima per arrivare ad Atene poi per conquistare questo trofeo. Adriano Galliani: “Questa vittoria è quella che ci fa godere di più”. Kakà: “Sognavo di vincere questa finale fin da quando ero bambino, adesso mi posso godere questi momenti bellissimi.

1963, 1969, 1989, 1990, 1994, 2003, 2007, sette vittorie che resteranno per sempre nella memoria di tutti i tifosi rossoneri. Benfica, Ajax, Steaua Bucarest, Benfica, Barcellona, Juventus, Liverpool, ognuno ha cercato di contrastare i rossoneri, alla fine tutte ne sono uscite sconfitte.

Ecco il tabellino completo:
MILAN – LIVERPOOL 2 – 1
Reti: 45’ Inzaghi, 82’ Inzaghi, 89’ Kuyt
MILAN: Dida, Oddo, Nesta, Maldini, Jankulovski (Kaladze dal 79’), Gattuso, Pirlo, Ambrosini, Kakà, Seedorf (Favalli dal 92’), Inzaghi (Gilardino dal 88’). Allenatore Carlo Ancelotti.
LIVERPOOL: Reina, Finnan (Arbeloa dal 88’), Carragher, Agger, Riise, Pennant, Mascherano (Crouch dal 78’), Xabi Alonso, Zenden (Kewell dal 59’), Gerrard, Kuyt. Allenatore Benitez.
Arbitro: Fandel (Germania).
Spettatori: 65.000 circa.
Ammoniti: Gattuso, Jankulovski, Mascherano, Carragher.


Piergiorgio Danuol

* fonte video you tube la redazione non è responsabile del contenuto video


Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
Campionato 2016-2017, Milan - Crotone 2 - 1, quindicesima giornata di andata
Del 05 Dicembre 2016
Decima vittoria stagionale, quarta rete in rossonero per Lapadula, prima per Pasalic
Effetto Lapadula
Del 05 Dicembre 2016
Lapadula sfata il tab¨ numero nove, finalmente il Milan torna ad avere un centravanti decisivo.
Campionato 2016-2017, Empoli - Milan 1 - 4, quattordicesima giornata di andata
Del 03 Dicembre 2016
Secondo posto in classifica, nove vittorie su quattordici gare, doppietta per Lapadula
Le pagelle di Empoli - Milan 1 - 4
Del 26 Novembre 2016
Lapadula il migliore, Suso una conferma
Campionato 2016-2017, Milan - Inter 2 - 2, tredicesima giornata di andata
Del 22 Novembre 2016
Doppietta di Suso, secondo posto in classifica
Presidente, la Sud Ŕ con te
Del 21 Novembre 2016
Non gli sarÓ intitolato uno stadio ma almeno una parte di San Siro Ŕ sua.
Le pagelle di Milan - Inter 2 - 2
Del 20 Novembre 2016
Suso il migliore, Gomez troppi errori
Campionato 2016-2017, Palermo - Milan 1 - 2, dodicesima giornata di andata
Del 07 Novembre 2016
Prima rete in rossonero per Lapadula, cinque punti in pi¨ rispetto allo scorso campionato
Le pagelle di Palermo - Milan 1 - 2
Del 06 Novembre 2016
Suso e Lapadula i migliori, Kucka e Bacca in giornata negativa
Campionato 2016-2017, Milan - Pescara 1 - 0, undicesima giornata di andata
Del 30 Ottobre 2016
Settima vittoria stagionale, la quinta a San Siro.
Cerca