Abbott sfida i federali ordinando ai soldati del Texas e alle truppe di riportare gli immigrati al confine

Giovedì il governatore del Texas Greg Abbott ha ordinato alla Guardia nazionale statale e alle forze dell’ordine di arrestare e deportare sospetti immigrati illegali lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

L’ordine arriva pochi giorni dopo che un gruppo di funzionari di destra del Texas – insieme ad alcuni leader dell’amministrazione Trump e al rappresentante degli Stati Uniti Chip Roy (R-Tex.) – hanno definito il governatore repubblicano una “invasione” per invocare lo stato e la Costituzione degli Stati Uniti. sulla frontiera del sud-ovest e di usare le sue forze per prevenirlo. I leader delle contee scarsamente popolate vicino al confine con il Messico si lamentano di essere stati presi da tentativi di contrabbando e tentativi di eludere il rilevamento da parte di un gran numero di migranti.

Esperti legali hanno affermato che l’ordine è incostituzionale e potrebbe avere scarso impatto pratico sull’iniziativa di sicurezza del confine in corso, costosa e controversa di Abbott, l’operazione Lone Star. Ma rappresenta un’espansione per il governatore, che è in corsa per la rielezione e tiene d’occhio la carica nazionale, in un dramma più ampio di retorica anti-immigrati, prestazioni e azioni legalmente discutibili progettate per sfidare i poteri esclusivi del governo federale sull’applicazione dell’immigrazione. Maggioranza conservatrice in arrivo alla Corte Suprema.

“Sotto l’attuale precedente, è chiaro che è la decisione che il governo federale dovrebbe prendere”, ha affermato Steve Vladek, professore alla University of Texas Law School. “Ma penso che il precedente più appropriato della Corte Suprema sarebbe quello di prendere di mira questa politica”.

Nel 2012 il La Suprema Corte si è pronunciata Una serie di leggi sull’immigrazione, inclusa la famigerata SB 1070, o la legge “mostra i tuoi documenti” approvata dal legislatore dell’Arizona, assicura che gli stati non possano imporre la propria immigrazione. Le leggi.

“Non riesco a immaginare un argomento legale in cui al governatore del Texas sarebbe consentito impegnarsi unilateralmente nell’applicazione dell’immigrazione”, ha affermato Denise Gilman, direttrice della clinica per l’immigrazione presso l’Università del Texas ad Austin. “Non vogliamo che ogni stato applichi le proprie leggi sull’immigrazione”.

Traffico di migranti, stallo commerciale: Abbott scommette il futuro su piani di confine divisivi

Ma miliardi sono entrati, anche attraverso il Texas Deviare i fondi di soccorso covid del governo centrale, per la sua repressione del confine, ha inviato migliaia di truppe della Guardia Nazionale e sta ordinando ai funzionari del Dipartimento di Pubblica Sicurezza di aiutare a pattugliare e arrestare gli immigrati nel sud del Texas. Ad ogni nuovo passo, Abbott offusca i confini tra i poteri federali e statali. Il governo ha traghettato gli immigrati a Washington, fermato il traffico commerciale sui ponti internazionali per quelle che secondo i critici sono ispezioni non necessarie, ha contestato l’amministrazione Biden in tribunale, svuotato le prigioni statali per gli immigrati e raccolto fondi per costruire una barriera di confine.

Lo hanno chiesto le organizzazioni per i diritti civili La magistratura dovrebbe indagare Operazione Lone Star per potenziali violazioni dei diritti civili. Texas Tribune segnalato questa settimana I funzionari federali hanno aperto un’indagine sul piano di Abbott, ma i funzionari del DOJ non hanno risposto alle domande sulla portata delle loro indagini. Tuttavia, un cane da guardia federale recensioni Abbott ha impegnato quasi 1 miliardo di dollari in fondi di soccorso per lo sforzo.

“È tutto uno spettacolo”, ha affermato Claudia Munoz, un gruppo dirigente di base con sede in Texas che gestisce una linea diretta per gli immigrati arrestati dalle autorità statali con l’accusa di violazione di domicilio. “Ma è più di un codice, perché ci sta mettendo i soldi dietro. Il Texas sta testando diversi modi per controllare il proprio sistema di immigrazione e il governo federale sta permettendo loro di farla franca.

L’amministrazione Biden ha ripetutamente accusato l’amministrazione Biden di incoraggiare un numero crescente di migranti che rischiano la vita a raggiungere il Texas e gli Stati Uniti, mettendo la propria vita nelle mani dei trafficanti. Ha seguito il presidente dopo che le forze dell’ordine di San Antonio ne hanno trovati dozzine Immigrati morti e morenti Abbandonato all’interno di un soffocante rimorchio di un trattore il mese scorso.

“Mentre il presidente Biden si rifiuta di fare il suo lavoro e di far rispettare le leggi sull’immigrazione approvate dal Congresso, lo stato del Texas sta ancora una volta intraprendendo un’azione senza precedenti per proteggere gli americani e proteggere il nostro confine meridionale”, ha affermato Abbott in una nota. “Le sfide continuano a crescere lungo il confine e il Texas continuerà ad adottare misure per affrontare le sfide poste dall’amministrazione Biden.

Ma l’amministrazione Biden, incaricata da un’ordinanza del tribunale, ha in gran parte mantenuto in vigore le politiche di confine attuate durante l’amministrazione del suo predecessore, incluso un ordine di salute pubblica che deporta la maggior parte dei valichi di frontiera e il protocollo di protezione dei migranti, o programma di “ritorno in Messico”. Corte Suprema Distrutto il mese scorso Department of Homeland Security per porre fine alla politica. Funzionari della Casa Bianca e Democratici hanno definito Abbott un ipocrita per non aver rivolto critiche simili a Trump.

La formulazione dell’ordine esecutivo è vaga su cosa significhi “immigrati tornati al confine” per i soldati e le truppe che li arrestano. Attività corrente, le persone catturate su terreni privati ​​vengono arrestate e trasferite in una prigione statale. I sostenitori affermano che più di 3.000 immigrati sono stati detenuti a tempo indeterminato senza accuse formali, accesso ad avvocati o diritto a un processo rapido. Molti sono stati successivamente consegnati alle autorità federali per l’espulsione o l’espulsione.

Lo stato del Texas non ha autorità di estradizione. La portavoce di Abbott Renae Eze ha spiegato: “Gli immigrati illegali saranno rimandati al confine. [port of entries].”

“È discriminatorio e viola i diritti civili”, ha affermato Laura Pena, direttrice legale del programma Beyond Borders del Texas Civil Rights Project. “Questa è l’ennesima espansione del tamburo di base del razzismo e della xenofobia che Abbott ha alimentato e ha conseguenze mortali”.

Ma almeno una giurisdizione del Texas sta già iniziando a prendere in mano la situazione. La contea di Kinney, una comunità agricola rurale del Texas meridionale vicino al Rio Grande, è stata uno dei primi governi locali a dichiarare lo stato di emergenza per la “crisi del confine” ea mettere lo stato sotto i riflettori per la sua campagna incendiaria di estrema destra. Retorica e sicurezza delle frontiere. L’espansione della storia del distretto ha attirato l’attenzione dei media conservatori.

Questa settimana il massimo funzionario eletto della contea, Tully Shahan, ha riunito gli sceriffi delle zone rurali del Texas, i leader eletti, Roy e gli ex funzionari di Trump Mark Morgan e Ken Cuccinelli per dichiarare che le loro comunità sono “in guerra” e che il presidente sta “distruggendo”. Civiltà occidentale.” La contea è coinvolta in cause federali sulle priorità politiche e le direttive per l’immigrazione e le forze dell’ordine degli Stati Uniti che afferma di oltrepassare l’autorità delle forze dell’ordine ed è rappresentata dall’ex segretario di Stato del Kansas Chris Kobach, noto per le sue opinioni intransigenti sull’immigrazione clandestina.

Lo sceriffo Brad Coe ha detto ai media conservatori all’inizio del mese scorso che stava deportando quattro immigrati dopo che gli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti non li avevano presi in custodia. Più tardi, ha spiegato che gli uomini sono stati coinvolti in un rapimento che si è concluso con un incidente. Koh, un agente di pattuglia di frontiera in pensione, ha caricato i migranti nel suo camion e si è recato al porto d’ingresso di Eagle Pass, Texas, dicendo che non erano al sicuro nella prigione della contea.

“Vai li porta al ponte e sono entrati in Messico e l’avrebbe fatto di nuovo”, ha detto Matt Benacci. Un portavoce del dipartimento dello sceriffo. “La Border Patrol non li avrebbe portati via, quindi ha preso la decisione migliore per tenerli in una situazione sicura”.

L’avvocato Katie Dyer, che ha citato in giudizio Coe per disprezzo per la detenzione per immigrati, ha detto che la contea era pronta per l’agenda di Abbott. Ma ha detto che il pericolo arriva quando altre giurisdizioni se ne accorgono.

“Kinney ha abbracciato questo ruolo di leadership”, ha detto. “Stiamo già vedendo questa mappa e sviluppando questi problemi in altri stati. Quando hai uno stato che ignora il confine tra giurisdizione federale e statale, mette tutti noi a rischio di ignorare la legge che va avanti”.

Mentre la mossa di Abbott è stata accolta dalla linea dura sulla destra, un piccolo gruppo di sceriffi del Texas e leader eletti non ha fatto ciò che il governatore ha chiesto: dichiarare un’invasione.

“Siamo d’accordo con il riconoscimento del governatore Abbott che i fatti al confine sono coerenti con l’interpretazione della Costituzione di un’invasione”, ha detto l’ex funzionario dell’amministrazione Trump Ken Cuccinelli in una dichiarazione congiunta con Russ Vought, presidente del conservatore Renewal Center. America. Ma hanno detto che la mossa di Abbott non è andata abbastanza lontano e ammontava a poco più di “cattura e rilascio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.