Aggiornamento delle notizie in diretta: i prezzi delle case nel Regno Unito aumentano dell’11% annuo nonostante la crisi del costo della vita

Nonostante l’aumento dei tassi di interesse, l’inflazione elevata e la bassa accessibilità, un mercato del lavoro forte e uno stock immobiliare limitato hanno contribuito a sostenere la crescita annuale dei prezzi delle case nel Regno Unito a due cifre a luglio.

I prezzi delle case nel Regno Unito sono aumentati a un tasso annuo dell’11% il mese scorso, in leggero aumento rispetto al 10,7% di giugno, secondo il fornitore di mutui Nationwide.

L’aumento ha aumentato il prezzo medio delle case di £ 55.000 a £ 271.209 nel febbraio 2020, prima della pandemia di Covid-19.

“La domanda continua ad essere supportata da forti condizioni del mercato del lavoro”, ha affermato Robert Gardner, capo economista di Nationwide. “Allo stesso tempo, il basso volume di case sul mercato ha contribuito a esercitare una pressione al rialzo sui prezzi delle case”.

Tuttavia, l’impatto dell’inflazione che ha raggiunto il massimo da 40 anni del 9,4% e il livello di fiducia dei consumatori basso è stato evidenziato da un raffreddamento a livello nazionale delle transazioni ipotecarie gestite.

Le transazioni totali del mercato immobiliare nei tre mesi fino a maggio sono state inferiori di circa il 20% rispetto ai livelli aumentati in tutto il paese a causa della festività dell’imposta di bollo, ha affermato. Tuttavia, erano del 5% più alti dei livelli pre-pandemici.

Le transazioni di trasloco con mutui sono in calo rispetto ad altri settori, mentre i completamenti di mutui per l’acquirente per la prima volta rimangono resilienti.

Ciò significa che la crescita dei prezzi delle case continua a superare il reddito di un ampio margine, aumentando i depositi richiesti. Insieme a tassi di interesse più elevati, questi hanno aumentato le rate del mutuo rispetto al reddito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.