Almeno 5 morti in un terremoto di magnitudo 6,1 al largo della costa del Golfo dell’Iran

DUBAI, 2 luglio (Reuters) – Almeno cinque persone sono rimaste uccise e 49 ferite sabato quando un terremoto di magnitudo 6,1 ha colpito l’Iran meridionale all’inizio di sabato, secondo quanto riportato dai media statali.

Circa 24 scosse di assestamento, con magnitudo 6,3 e 6,1, hanno seguito il terremoto delle 2:00 ora locale che ha raso al suolo il villaggio di Saye Ghosh vicino alla costa del Golfo dell’Iran nella provincia di Hormozgan. I funzionari hanno detto alla televisione di stato che il terremoto più recente è avvenuto intorno alle 8:00.

“Tutte le vittime sono morte nel primo terremoto e nessuno è rimasto ferito nei successivi due forti terremoti perché le persone erano già fuori dalle loro case”, ha affermato dall’agenzia di stampa statale IRNA il governatore del paese di Bandar Lenge Fot Moradzadeh.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

La metà dei 49 feriti è stata dimessa dagli ospedali, ha detto alla televisione di stato il portavoce dei servizi di emergenza Mojtaba Khaledi.

I funzionari hanno detto che l’operazione di ricerca e salvataggio è terminata.

Saeed Bourzadeh della Kish Island Crisis Task Force ha affermato che le navi e gli aerei del Golfo non sono stati colpiti dal terremoto.

La televisione di stato ha riportato 150 terremoti e tremori nella parte occidentale di Hormuz nell’ultimo mese.

Ci sono grandi faglie geologiche in tutto l’Iran che hanno subito diversi terremoti devastanti negli ultimi anni. Nel 2003, un terremoto di magnitudo 6,6 nella provincia di Kerman ha ucciso 31.000 persone e raso al suolo l’antica città di Bam.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reportage di Dubai Newsroom e Mirunme Day a Bangalore; Montaggio di Chris Rees, Sandra Maler e Kenneth Maxwell

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.