Gli archivi nazionali affermano che mancano ancora alcuni documenti di funzionari di Trump

Gli archivi nazionali hanno detto al comitato di sorveglianza della Camera che deve ancora recuperare tutti i documenti dai funzionari dell’amministrazione Trump che avrebbero dovuto essere consegnati ai sensi del Presidential Records Act.

Come stabilito dal Federal Records Act, gli archivi si consulteranno con il Dipartimento di giustizia “sull’opportunità di avviare un’azione per recuperare i documenti rimossi illegalmente”, ha detto l’ufficiale ad interim degli archivi Debra Steidl Wall in una lettera inviata venerdì al presidente del comitato, Carolyn B. Maloney (DNY.).

Steidel Wall ha aggiunto che gli Archivi non sono stati in grado di ottenere documenti federali relativi a “account di messaggistica elettronica non ufficiali che non sono stati copiati o inoltrati ai loro account di messaggistica elettronica ufficiali”. Ha osservato che i consiglieri presidenziali sono tenuti per legge a inviare tali messaggi ai loro account ufficiali.

“Anche se non esiste un modo semplice per stabilire la responsabilità assoluta, sappiamo che non stiamo tenendo tutto ciò che dovremmo”, ha scritto Steidl Wall, secondo una lettera fornita al Washington Post.

Trump e i documenti di Mar-a-Lago: una cronologia

Citato da Steidl Wall Un caso in corso Il Dipartimento di Giustizia ha intentato una causa contro l’ex consigliere di Trump Peter Navarro a nome degli Archivi Nazionali per non aver consegnato e-mail private relative agli affari ufficiali della Casa Bianca mentre prestava servizio nell’amministrazione Trump.

Ai sensi del Presidential Records Act, il presidente, il vicepresidente e il personale diretto del presidente e chiunque consigli il presidente devono conservare i registri e le telefonate relative alle funzioni ufficiali.

Sebbene l’ultima lettera si riferisse ai funzionari di Trump, i riflettori sull’ex presidente Donald Trump e sui documenti che conservava dopo aver lasciato la Casa Bianca sono aumentati da quando l’FBI ha autorizzato la perquisizione del club di Mar-a-Lago l’8 agosto.

FBI Sono stati recuperati più di 300 documenti riservati Da Mar-a-Lago quest’anno: 184 delle 15 scatole inviate alla National Archives and Records Administration a gennaio, altre 38 consegnate agli investigatori dall’avvocato di Trump a giugno e oltre 100 documenti aggiuntivi ottenuti ad agosto. 8 Cerca.

In A settembre, Maloney ha chiesto agli archivi Valuta se Trump ha consegnato tutti i documenti presidenziali o materiale classificato. Nella sua ultima lettera, Steidl ha rinviato le indagini in corso su Wall da parte del Dipartimento di Giustizia.

Maloney ha detto che l’ultima rivelazione è preoccupante.

“Gli archivi nazionali hanno confermato al comitato di sorveglianza di non aver ancora ricevuto tutti i documenti presidenziali dalla Casa Bianca di Trump”, ha affermato Maloney in una nota. “I documenti presidenziali sono di proprietà del popolo americano ed è scandaloso che l’ex presidente Trump rimanga disperso per 20 mesi dopo aver lasciato l’incarico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.