Gli astronauti eseguono passeggiate nello spazio per aumentare la potenza della ISS

Iscriviti alla newsletter scientifica Wonder Theory della CNN. Esplora l’universo con notizie su scoperte affascinanti, scoperte scientifiche e altro ancora.



Cnn

La Stazione Spaziale Internazionale sta ricevendo la sua seconda spinta solare in un mese mentre due astronauti della NASA intraprendono una passeggiata nello spazio. L’evento arriva dopo che i piani per lanciare una passeggiata spaziale mercoledì sono stati interrotti da detriti spaziali vaganti.

La NASA è stata costretta a implementare un ritardo di 24 ore in modo che la stazione spaziale potesse bruciare i suoi propellenti e togliersi di mezzo i detriti, che sono stati identificati come detriti. Vecchio razzo russo. Chiudere le collisioni nello spazio sono comuniL’orbita terrestre bassa, la regione in cui orbita la ISS, sta diventando sempre più affollata di satelliti e detriti spaziali.

“L’equipaggio non è in pericolo immediato”, ha detto mercoledì la NASA in un post sul blog.

La passeggiata spaziale è iniziata intorno alle 8:30 ET di giovedì e dovrebbe durare circa sette ore. La trasmissione in diretta è iniziata alle 7 del mattino sulla NASA Sito web.

Gli astronauti della NASA Josh Cassada e Frank Rubio hanno installato l’array solare all’esterno dell’osservatorio galleggiante. Rubio funge da membro dell’equipaggio extraveicolare 1 e indossa un abito a strisce rosse, mentre Casada indossa un abito bianco come membro dell’equipaggio extraveicolare 2.

Il pannello solare è stato lanciato alle 14:00 ET, completando la missione principale della passeggiata spaziale. Rubio e Cassada stanno ora lavorando per ripulire i loro strumenti e altre questioni in sospeso prima di tornare alla camera di equilibrio della ISS per concludere l’evento.

La passeggiata spaziale di Giove è una delle missioni per installare pannelli solari di lancio chiamati iROSA per aumentare l’energia elettrica sulla stazione spaziale.

I primi due pannelli solari di lancio sono stati installati all’esterno della stazione nel giugno 2021. Il piano è di aggiungere sei iROSA, ognuno dei quali aumenterà la potenza della stazione spaziale di oltre il 30% una volta operativa.

Altri due array sono stati consegnati alla stazione spaziale il 27 novembre durante la 26a missione di rifornimento commerciale di SpaceX Dragon. Il nano portò semi di pomodoro e altri esperimenti nel laboratorio orbitante. Arrotolate come un tappeto, le file pesano ciascuna 750 libbre (340 chilogrammi) e sono larghe 10 piedi (3 metri).

Cassada e Rubio ne hanno già installato uno il 3 dicembre durante una passeggiata spaziale fuori dalla stazione spaziale.

L’array solare installato su Jupiter aumenterà la capacità in uno degli otto canali di alimentazione della stazione spaziale situati sulla travatura del porto.

Una volta espanso e imbullonato in posizione, l’array sarà lungo circa 63 piedi (19 metri) e largo 20 piedi (6 metri).

I pannelli solari originali sulla stazione spaziale sono ancora funzionanti, ma forniscono elettricità da oltre 20 anni e mostrano segni di usura. Dopo un’esposizione prolungata all’ambiente spaziale. Gli array sono stati originariamente progettati per durare 15 anni.

L’erosione può essere causata da pennacchi di propulsori sia dai propulsori della stazione che dal personale e dai veicoli merci che viaggiano da e verso la stazione, nonché da detriti di micrometeoriti.

Nuovi pannelli solari vengono posizionati di fronte a quelli originali. È un buon test, perché le apparecchiature che utilizzano lo stesso design alimenteranno parti dell’avamposto lunare Gateway pianificato, che aiuterà a riportare gli umani sulla luna. Il progetto Artemis della NASA.

I nuovi array avranno una durata di vita simile di 15 anni. Tuttavia, poiché si prevede che il degrado degli array originali sia peggiore, il team monitorerà quelli nuovi Per testare la loro longevità perché durano di più.

Mentre le passeggiate spaziali statunitensi continuano, le passeggiate spaziali russe condotte dagli astronauti sulla stazione spaziale continuano a essere sospese. Scoperta di perdite di refrigerante da Veicolo spaziale Soyuz MS-22È attaccato alla sezione russa della stazione spaziale.

La perdita è stata scoperta quando il fluido ha iniziato a fuoriuscire dalla Soyuz prima di una passeggiata spaziale russa programmata il 14 dicembre.

A partire dal 15 dicembre, si sospetta che il circuito di raffreddamento del radiatore esterno della Soyuz sia la fonte della perdita. Aggiornamento Dalla NASA.

Mentre l’equipaggio della stazione spaziale era al sicuro, è in corso un’indagine sulla fuga di notizie. Giovedì, durante una conferenza stampa, il responsabile del programma ISS della NASA, Joel Montalbano, ha affermato che non è ancora chiaro cosa abbia causato il buco di 4 millimetri nel veicolo spaziale, anche se potrebbe trattarsi di detriti spaziali o di un problema hardware.

La NASA e la sua controparte russa, Roscosmos, stanno ancora valutando se il veicolo spaziale è sicuro per trasportare un equipaggio.

La Soyuz MS-22 ha trasportato Rubio della NASA e due astronauti russi alla stazione spaziale il 21 settembre e dovrebbe riportarli sulla Terra a marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.