I senatori statunitensi presentano un disegno di legge che designa la Russia come sponsor statale del terrorismo

I senatori statunitensi Lindsey Graham (R-SC) e Richard Blumenthal (D-CD) parlano durante un’intervista con Reuters mentre l’offensiva russa continua in Ucraina, il 7 luglio 2022, a Kiev, in Ucraina. REUTERS/Valentyn Ogirenko/file foto

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

WASHINGTON, 14 settembre (Reuters) – I senatori democratici e repubblicani degli Stati Uniti hanno introdotto mercoledì una legislazione per designare la Russia uno stato sponsor del terrorismo, un’etichetta promossa dall’Ucraina ma contrastata dall’amministrazione del presidente Joe Biden.

“La necessità di questa azione è ora più urgente che mai”, ha detto il senatore democratico Richard Blumenthal, uno degli sponsor del disegno di legge, in una conferenza stampa, citando l’uccisione di civili e altre “repressioni brutali” in Ucraina dopo l’invasione della Russia.

Un altro sponsor del disegno di legge, il senatore repubblicano Lindsey Graham, ha affermato che la designazione invierebbe un forte segnale di sostegno all’Ucraina a Kiev, ma imporrebbe anche sanzioni più severe agli alleati degli Stati Uniti, come consentire alla Russia di essere citata in giudizio nei tribunali statunitensi per le sue azioni in Ucraina. Restrizioni severe.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Non è stato subito chiaro quando il provvedimento potesse essere votato. Ma i due senatori si sono battuti per la posizione per mesi, visitando Kiev a luglio per promuoverla. leggi di più

Altri legislatori si sono uniti a loro per esprimere sostegno all’idea. La presidente della Camera Nancy Pelosi, democratica, ha affermato a luglio che la designazione era “attesa da tempo”.

Biden ha detto che non ha in programma alcun post del genere in Russia. Funzionari dell’amministrazione affermano di non ritenere che la designazione sia il modo migliore per ritenere la Russia responsabile e che potrebbe impedire la consegna di aiuti umanitari da parte dell’Ucraina.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha dichiarato in una conferenza stampa che l’amministrazione stava discutendo con i legislatori misure simili a quelle imposte all’economia russa. leggi di più

“Dobbiamo tenere conto delle conseguenze previste e non” di una tale designazione, ha affermato. “Siamo impegnati con il Congresso su strumenti che continuano ad avere impatti simili sull’economia russa e sul governo russo che non avranno quelle conseguenze indesiderate”.

Mosca ha detto a Washington che l’aggiunta della Russia all’elenco degli stati sponsor del terrorismo, che ora include Iran, Corea del Nord, Cuba e Siria, potrebbe danneggiare gravemente e persino rompere i rapporti diplomatici.

Il disegno di legge di Blumenthal e Graham include una disposizione che consentirebbe al presidente degli Stati Uniti di revocare la designazione per motivi di sicurezza nazionale, certificando al Congresso che la Russia non sostiene più atti di terrorismo internazionale.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reportage di Patricia Zengerle; Rapporti aggiuntivi di Jonathan Lande e Simon Lewis; Montaggio di Bill Bergrod

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.