Il manager dei Chicago White Sox è fuori a tempo indeterminato

L’esterno destro Gavin Sheets parla con il manager Tony La Russa durante le prove di battuta martedì, ore prima che i Chicago White Sox giocassero contro i Kansas City Royals.

A meno di un’ora dall’inizio del primo tiro, Sachs ha annunciato La Russa Ha saltato la partita sotto la direzione dei suoi medici.

“Sono stato con lui tutto il giorno”, ha detto Sheets mercoledì. “Era un po’ accecante. Stava bene tutto il giorno.

I Sox hanno annunciato mercoledì che La Russa è fuori a tempo indeterminato e sarà sottoposto a ulteriori test con i medici in Arizona.

“Come squadra e come giocatore”, ha detto il soccorritore Kendall Graveman, “non gli auguro altro che la migliore salute e guarigione e andare avanti in futuro. È ovviamente lì che sono i nostri cuori e le nostre menti. Speriamo di avere i migliori medici intorno a lui per vedere cosa sta succedendo”.

BOB NIGHTENGALE DI USA TODAY La Russa, 77 anni, è stata recentemente visitata da un cardiologo e gli è stato consigliato di saltare la partita di martedì. Dopo ulteriori test mercoledì, a La Russa è stato consigliato di consultare cardioterapisti, ha riferito Nightengale.

“Ho parlato con lui (mercoledì) e sta bene”, ha detto l’allenatore della panchina dei Sox Miguel Cairo. Ma il suo dottore è in Arizona. Hanno tutte le informazioni sulle sue visite mediche e scopriremo in settimana cosa sta succedendo.

Cairo, che martedì ha perso 9-7, continuerà a riempire. Mercoledì ha guidato i Sox alla vittoria per 4-2.

“Salute e famiglia”, ha detto Graveman. “Vedi molti di noi in uniforme e ci vedi sul campo mentre facciamo il nostro lavoro e ci prepariamo per essere i migliori giocatori di baseball che possiamo essere ogni giorno, e Tony si stava preparando per essere il miglior allenatore possibile. Ma alla fine di tutto, viaggiare (tra) città diverse, ogni giorno, abbiamo famiglie, persone che amiamo, persone che hanno passato tutto questo insieme per combattere l’un l’altro, mette davvero in prospettiva il baseball.

“Capisco che vogliamo competere, vincere e fare del nostro meglio e veniamo pagati per farlo. Ma ci sono cose che penso siano più importanti e più importanti del giocare a baseball. Deve stare con la sua famiglia e prendersi cura di stesso in questo momento.

Alcuni giocatori, come l’esterno/prima base Andrew Vaughn, hanno scoperto la notizia martedì attraverso i social media.

“Ho visto i White Sox pubblicare qualcosa”, ha detto Vaughn, “ed ero tipo: ‘Oh, mio ​​Dio. Questa è una follia.’ Poi dovevamo andare a giocare.

“Abbiamo cercato di parlarne, cercando di capire cosa sta succedendo. Hanno menzionato alcune cose, forse il suo cuore. Solo salute. Molto spaventoso”.

La Russa è alla sua seconda stagione con i Sox. La scorsa stagione hanno vinto il titolo di prima divisione dal 2008, ma quest’anno è stato pieno di infortuni e incoerenze. I Sox entrano nelle tre partite di mercoledì sotto .500 al terzo posto nell’American League Central.

La Russa è la seconda di tutti i tempi tra gli allenatori di major league con 2.884 successi. Il candidato della Hall of Fame 2014 ha vinto due titoli delle World Series con gli Oakland Athletics (1989) e i St. Louis Cardinals (2006, 2011).

“Guardi il suo record, parla da sé”, ha detto Graveman. “Ha dimenticato di più del baseball di quanto avessi mai saputo. Ho guardato con ammirazione al suo arrivo ogni giorno, al lavoro e al lavoro davvero duro. E la sua volontà (desiderio) di vincere, è vissuto e morto vincendo e perdendo. Gli importa ancora . Sta ancora guardando.” Credo.

“Quando abbiamo perso, gli ha fatto davvero male, e quando abbiamo vinto, era molto eccitato per noi. E penso che quando abbiamo vinto, era eccitato non per se stesso, ma per l’intera squadra. Era deluso e quando abbiamo perso , era lì per aiutarci a vincere, pensava sempre a cosa si poteva fare, quindi lo rispetto.

La Russa ha gestito i Sox dal 1979-86 e torna nel 2021 dopo che i Sox sono stati eliminati nel round jolly nel 2020 con la speranza di portare una giovane squadra di talento al livello successivo.

I Sox hanno raggiunto i playoff la scorsa stagione, ma sono stati eliminati in quattro partite dagli Houston Astros nelle AL Division Series.

Progettato per essere una delle migliori squadre di baseball di questa stagione, i Sox hanno seguito i Cleveland Guardians, leader della divisione, di sei partite nell’ultimo giorno di agosto.

“Prima di tutto è la preghiera per (La Russa)”, ha detto Sheets. “Stai pregando per lui, pregando per una pronta guarigione. Non conosciamo tutti i dettagli di quello che sta succedendo, ma soprattutto vogliamo ottenere delle vittorie… quindi quando tornerà, ogni volta che sarà, speriamo di essere in un posto migliore per i playoff”.

“Mi è piaciuto giocare per lui. Mi ha insegnato molto. Per me è stato un grande mentore, soprattutto da giovane. Dal primo giorno in cui sono salito in piedi, mi ha preso sotto la sua ala, mi ha mostrato le corde e ha imparato da lui per tutto il percorso. Tornerò il prima possibile.” vorrei vedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.