Il palcoscenico della Coppa del Mondo era pronto per il momento da eroe di Cristiano Ronaldo, ma non è mai arrivato

Doha, Qatar – Cristiano Ronaldo Era inconsolabile. Le lacrime rigarono il volto della superstar mentre il fischio finale suonava sulla sua carriera in Coppa del Mondo.

Guardiano marocchino Da Agruff Ha provato ad abbracciare Ronaldo mentre camminava lentamente verso il tunnel e lo spogliatoio. Ma il 37enne capitano del Portogallo ha allontanato il 23enne e ha continuato.

Una volta nel tunnel, la faccia di Ronaldo si è accartocciata e si è pizzicata il ponte del naso. Le lacrime continuavano a venire. E le telecamere li hanno ripresi.

Un emozionato Cristiano Ronaldo ha lasciato lo stadio

Un emozionato Cristiano Ronaldo ha lasciato lo stadio

Cristiano Ronaldo va negli spogliatoi dopo l’eliminazione del Portogallo contro il Marocco ai Mondiali FIFA 2022.

Ronaldo, uno dei più grandi giocatori che abbia mai giocato, non vincerà mai il suo trofeo più ambito.

Proprio come questo NeymarSogno di vincere questo Coppa del Mondo È finita venerdì sera nel suo paese d’origine, e anche Ronaldo sabato. Tra le leggende in questa partita, solo Lionel Messi L’Argentina continua con fiducia dopo una selvaggia vittoria ai calci di rigore la notte precedente.

Sabato è stato storico MaroccoHanno vinto 1-0 e sono diventati la prima squadra africana ad avanzare alle semifinali della Coppa del Mondo Portogallo Sabato allo stadio Al Thumama.

Anche così, Ronaldo ha attraversato tutto questo.

La partita è iniziata in modo teso. I tifosi marocchini hanno superato di migliaia i tifosi portoghesi e hanno fischiato ininterrottamente per tutta la partita, suoni incredibilmente distraenti che sono fuori dalle classifiche dei decibel.

Dopo 42 minuti, il Leoni dell’Atlante colpo Di nuovo a sinistra Yaya Ayat Allah Una palla perfetta dalla sinistra al centro dell’area Yusuf N-Nesiri Fluttuato sopra il portiere Diego Costa Colpisci di testa la palla in fondo alla rete.

Al Thumama era già sordo e questo momento ha fatto esplodere i timpani. N-Nesriri ha segnato il primo gol nella fase a eliminazione diretta della Coppa del Mondo nella storia del Marocco. A quel tempo, Ronaldo non si vedeva da nessuna parte poiché la superstar globale non ha iniziato questa partita.

Era la seconda partita consecutiva che l’allenatore Fernando Santos aveva ritenuto opportuno mettere in panchina Ronaldo, una decisione che ha attirato molta attenzione nel gioco.

Vinci martedì Svizzera È stata la prima partita di Coppa del Mondo dal 2006 in cui Ronaldo non è partito titolare per la sua nazionale. Tuttavia, la decisione iniziale è stata oggetto di pesanti critiche Il Portogallo ha vinto 6-1 E il sostituto di Ronaldo, un astro nascente di 21 anni Gonzalo Ramos, ha segnato una tripletta. Santos ha detto dopo la partita che mettere in panchina Ronaldo era tattico e non personale.

E così, Santos ha fatto proprio questo contro una squadra marocchina disciplinata e appassionata che puntava alla storia. La decisione è sbagliata questa volta? Anche un funzionario della FIFA che ha parlato con un collega che scendeva le scale dello stadio dopo la partita ha detto: “Non posso credere che abbia tenuto Ronaldo in panchina”. La risposta del suo collega è stata: “Sì, ma il Marocco se lo merita”.

Il Santos si pente di non aver schierato Ronaldo?

“No”, disse più tardi il manager. “Non credo. Nessun rimpianto. Nessun rimpianto. Penso che contro la Svizzera sia stata un’ottima squadra. Cristiano è un grande giocatore. È entrato quando pensavamo fosse necessario. Quindi no, non ho . Rimpianti.”

Nell’ultima settimana, Ronaldo ha interpretato il buon soldato. Ci sono state segnalazioni all’inizio di questa settimana secondo cui aveva minacciato di lasciare la nazionale e il Qatar dopo che Santos lo aveva messo in panchina, ma Santos in seguito ha chiarito che quelle voci non erano vere. Non pensa che il dramma abbia influenzato il gioco.

“Se prendi le due persone più arrabbiate in questo gioco, probabilmente siamo io e Cristiano Ronaldo”, ha detto Santos. “Certo, siamo arrabbiati. Certo, ci riguarda. Ma fa parte del gioco.”

Ronaldo era in panchina per iniziare il secondo tempo. Dopo l’intervallo ha camminato lungo il tunnel indossando una pinny alternata gialla e parlando con l’allenatore della squadra e il portiere di riserva. Rui Patrizio Coprire la bocca con le mani in modo che le persone non possano leggere le labbra.

All’inizio del tempo, Ronaldo ha iniziato a riscaldarsi in una posizione. I suoi occhi saettarono mentre prendeva un calcio di punizione da una parte del Marocco Leoni dell’Atlante Una folla di fan si arrampica sull’altra. Fece un respiro profondo e continuò a stirarsi.

Al 51 ‘è stato sostituito per la partita e lo stadio è esploso: in quel momento era più rumoroso che in qualsiasi altro momento della notte. Forse anche i tifosi marocchini hanno esultato. Era la loro ultima possibilità di vedere uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi giocare ai Mondiali, anche se giocava in un’altra squadra.

E il palcoscenico è pronto per un momento da eroe salva-giorno.

Almeno per qualche minuto, la presenza di Ronaldo in campo è stata uno shock per il Portogallo. Il suo attacco divenne più intenso e preciso Soffitto C’erano opportunità. Ad un certo punto, il Portogallo ha avuto tre calci d’angolo di fila ma non è riuscito a trasformarne nessuno.

Bruno Fernando Un tiro dall’alto dell’area finisce a lato al 64′. Il centrocampista portoghese ha poi prodotto un superbo cross alle spalle del portiere Yassin Bounau Ronaldo è stato catturato prima di superarlo. All’83’ Felix ha sparato un tiro che Bouunou si è tuffato per parare.

Il momento dell’eroe non è arrivato.

Cristiano Ronaldo è arrivato così vicino a pareggiarlo

Cristiano Ronaldo è arrivato così vicino a pareggiarlo

Cristiano Ronaldo ha avuto una grande occasione per pareggiare la partita per il Portogallo nei 90 + 1 minuto, ma è stato fermato da una parata del portiere marocchino Bono.

Il Marocco si ritira nella ripresa, pericoloso in contropiede, e il Portogallo non riesce a concludere nulla.

“A volte nel calcio serve un po’ di fortuna e non è così”, ha detto Santos. “Nella nostra ultima partita, abbiamo ottenuto un meraviglioso gol da calcio d’angolo, ma questa volta non è successo. Inoltre, nei tempi supplementari, si vedeva che i nostri giocatori erano preoccupati.

“Il motivo per cui siamo arrabbiati è perché pensavamo di arrivare in finale e vincere”.

Il Marocco ha pareggiato la Croazia nella fase a gironi, poi ha battuto Belgio, Canada, Spagna e ora Portogallo, subendo un solo gol.

Il prossimo appuntamento per la squadra è l’Inghilterra o la Francia, con la semifinale in programma di mercoledì che prevede un teatro da non perdere (su Fox e sull’app Fox Sports alle 14:00)

“Stiamo diventando la squadra che tutti vogliono in questo Mondiale”, ha dichiarato l’allenatore del Marocco Walid Regragui. “Penso che siamo i ‘Rocky’ di questa Coppa del Mondo”.

Anche così, Ronaldo e le sue lacrime hanno rubato i riflettori un’ultima volta.

A Regar è stato chiesto se fosse preoccupato quando Ronaldo è entrato nel secondo tempo.

“So che può segnare da zero”, ha detto Regragui.

Ma questa volta non l’ha fatto.

Leggi di più da Coppa del Mondo:

Chiedere:

Laken Litman si occupa di football universitario, basket universitario e football per Fox Sports. In precedenza ha scritto per Sports Illustrated, USA Today e The Indianapolis Star. È autrice di “Strong Like a Woman”, pubblicato nella primavera del 2022 in occasione del 50° anniversario del Titolo IX. Seguila su Twitter @Lagenlitmann.


Ottieni il massimo dalla Coppa del Mondo FIFA 2022 Segui i tuoi preferiti per ricevere aggiornamenti su giochi, notizie e altro ancora



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.