Il principale investitore afferma che lo scambio di criptovalute FTX è ora inutile | Criptovalute

FTX, un tempo il secondo scambio di criptovaluta più grande del mondo, ora non ha valore, secondo uno dei primi investitori dell’azienda.

In una nota agli azionisti, la società di venture capital Sequoia ha annunciato di aver svalutato il suo investimento di 150 milioni di dollari (130 milioni di sterline) in FTX.

“Negli ultimi giorni, la crisi di liquidità ha creato un rischio di regolamento per FTX. La natura e l’entità di questo rischio sono attualmente sconosciute. Sulla base della nostra attuale comprensione, contrassegniamo il nostro investimento a $ 0”, ha scritto il gruppo di investitori in un messaggio firmato di Sequoia.

Loghi Binance e FTX. Foto: Thado Ruvik/Reuters

Altri investitori hanno perso importi simili, incluso l’Ontario Teachers’ Pension Plan, che l’anno scorso ha investito circa $ 400 milioni nello scambio, valutando FTX a $ 25 miliardi.

I mercati delle criptovalute sono stati messi sotto pressione dalla crisi FTX, con l’asset digitale fondamentale, bitcoin, che è sceso del 7,6% a $ 16.775 nelle ultime 24 ore, mentre il secondo più grande ethereum è sceso del 4,4% a $ 1.205.

domanda e risposta

Cos’è la criptovaluta?

mostrare

Le criptovalute sono un modo alternativo per pagare in contanti o con carte di credito. La tecnologia alla base consente di inviare “denaro” direttamente ad altri senza dover passare attraverso il sistema bancario. Per questo motivo sono al di fuori del controllo dei governi e non sono regolamentati da organismi di vigilanza finanziaria – e le transazioni possono essere effettuate in un modo che ti mantiene ragionevolmente soprannominato.

Se possiedi una cripto-asset, controlli una chiave digitale segreta che puoi utilizzare per dimostrare a chiunque sulla rete che una certa quantità di quella risorsa è tua. Se lo spendi, stai dicendo all’intera rete che hai cambiato la sua proprietà e usi la stessa chiave per dimostrare che stai dicendo la verità. Nel tempo, la cronologia di tutte quelle transazioni diventa un record permanente di chi possiede cosa: quel record è chiamato blockchain.

Bitcoin Una delle prime e più grandi criptovalute, ed è stata su una corsa sfrenata sin dalla sua creazione nel 2009, a volte salendo alle stelle di valore man mano che gli investitori si accumulavano, per poi crollare di nuovo di recente.

Gli scettici avvertono che la mancanza di controllo centrale rende le criptovalute favorevoli a criminali e terroristi, mentre i monetaristi libertari apprezzano l’idea di una valuta senza inflazione e di una banca centrale.

L’intero concetto di criptovalute è stato criticato per il suo impatto ambientale, con nuove monete che richiedono “mining”. Vaste riserve di energia e relativa impronta di carbonio dell’intero sistema.

Richard Partington E Martin Belam

Grazie per il tuo commento.

Martedì mattina, un “cash crunch” in stile corsa alle banche quando il denaro è stato ritirato frettolosamente da FTX ha portato alla sospensione di tutti i flussi di cassa. Ma affinché la crisi diventi un rischio di solvibilità, la società afferma che sta investendo i depositi dei clienti in attività illiquide, costringendola a scegliere tra una vendita di emergenza a valutazioni depresse o un ritiro del tutto.

In post poco prima che FTX precipitasse in crisi, il proprietario Sam Bankman-Fried ha insistito sul fatto che non era così. “FTX è buono. Gli asset sono buoni. FTX è sufficiente per coprire tutte le partecipazioni dei clienti”, ha detto nei tweet, che in seguito ha cancellato. “Non investiamo asset dei clienti (nemmeno nei Treasury)”.

Da allora, Bankman-Fried ha cambiato il suo messaggio, dicendo agli investitori che la società ha bisogno di 8 miliardi di dollari per coprire le richieste di prelievo, secondo più rapporti.

Sam Bankman-Roast.
Sam Bankman-Roast. Foto: FTX/Reuters

L’improvviso calo di valore è stato causato dai documenti trapelati, che collegavano Alameda Research, un hedge fund strettamente legato a FTX tramite il suo proprietario comune, Bankman-Fried.

I conti di Alameda poggiavano su FDT, un token emesso da FTX, che non aveva altro valore se non quello garantito dallo scambio, stando ai documenti.

Quella rivelazione si è trasformata in una crisi quando Binance, il più grande scambio di criptovalute, ha annunciato che avrebbe venduto la propria quota principale in FTT. La conseguente vendita incendiaria ha portato il valore del token al di sotto della soglia di $ 22 che FTX si era impegnata a supportare e ha spinto l’equivalente di una banca che gestisce FTX mentre i clienti si affrettavano a ritirare i loro depositi più velocemente di quanto lo scambio potesse elaborare.

La rissa tra i due scambi si è trasformata brevemente in un’alleanza, con i finanzieri che hanno accettato di offrire a FTX un’offerta non garantita e Connettiti con esso. Ma mercoledì sera, L’accordo è stato rotto.

“A seguito della due diligence aziendale e delle recenti notizie riguardanti la cattiva gestione dei fondi dei clienti e le indagini delle agenzie statunitensi, abbiamo deciso di non procedere con l’acquisizione di FTX.com”, ha affermato Binance.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.