Il sistema caraibico del centro dell’uragano rischia di diventare presto un ciclone tropicale: Orlando Sentinel

Avvisi di tempesta tropicale sono stati emessi per diverse isole dei Caraibi poiché si prevede che l’uragano mal definito si trasformerà in un uragano entro il 2022 entro il fine settimana.

Centro nazionale per gli uragani8 pm Consultazione Martedì, i meteorologi hanno detto che forti piogge e venti alimentati da tempeste tropicali inizieranno a tarda notte nelle isole dei Caraibi meridionali, che chiamano due possibili cicloni tropicali. Un National Oceanic and Atmospheric Cyclone Hunter Flight ha confermato che il sistema non è stato ancora classificato come tempesta tropicale e non ha epicentro.

Tuttavia, gli esperti di uragani sospettano che il sistema potrebbe intensificarsi nel primo uragano della stagione mentre si sposta nei Caraibi sudoccidentali e nell’America centrale alla fine di questa settimana.

Il sistema si trova a 10 miglia a est di Trinidad, con venti fino a 25 mph che soffiano a ovest a una velocità massima di 40 mph, come aggiornato fino alle 20:00.

C’è un avviso di tempesta tropicale a Trinidad e Tobago; Grenada e le sue dipendenze; Isole del Venezuela Islas de Margarita, Coche e Cubagua; E le isole di Bonaire, Curaao e Aruba. Anche le aree costiere del Venezuela e della Colombia sono state dotate di monitoraggio delle tempeste tropicali.

Ha venti di tempesta tropicale che si estendono verso l’esterno fino a 60 miglia dal centro del sistema. Come suggerisce il nome, è un pony da tempesta tropicale. L’NHC offre una probabilità del 90% di formazione nei prossimi cinque giorni.

“Sulla rotta prevista, il sistema passerà vicino o sopra parti delle Isole Sopravento Meridionali stasera e si sposterà sul Mar dei Caraibi meridionali o sulla costa settentrionale del Venezuela e sulla costa nord-orientale della Colombia mercoledì e giovedì”, ha affermato. NHC. “Le condizioni sembrano essere ottimali per lo sviluppo se l’acqua è disturbata e potrebbe trasformarsi in una tempesta tropicale vicino alle Isole Sopravento Meridionali o spostarsi verso ovest attraverso il Mar dei Caraibi meridionali”.

I meteorologi stanno tenendo d’occhio altri due ostacoli con il potenziale per diventare un sistema tropicale.

Durante la notte piogge e temporali nel Golfo del Messico nord-occidentale. Ulteriori sviluppi sono possibili ma il sistema è attualmente in uno stato di disordine. Mentre si sposta lentamente a ovest attraverso il Golfo del Messico settentrionale e verso il Texas, l’NHC offre una probabilità del 40% di svilupparsi in un sistema tropicale nei prossimi due o cinque giorni.

“Potrebbe diventare una depressione tropicale a breve termine vicino alla costa prima di spostarsi nell’entroterra”, ha affermato l’NHC. “Indipendentemente dalla crescita, questo fine settimana è probabile che forti piogge in alcune parti della costa del Texas”.

Inoltre, un’onda tropicale sull’Atlantico tropicale centrale crea precipitazioni irregolari e temporali. Questa onda dovrebbe interagire e formare un’altra onda tropicale alla fine di questa settimana. L’NHC ha offerto una probabilità del 20% di diventare una depressione barometrica nei prossimi cinque giorni.

Se uno di questi sistemi si svilupperà, sarà il secondo sistema della stagione dopo la tempesta tropicale Alex, che all’inizio di questo mese ha piovuto quasi un piede in alcune parti della Florida.

Dopo Pony, i prossimi due nomi sono Colin e Daniel.

Il sistema tropicale può essere definito depressione tropicale senza svilupparsi in uno stato di tempesta tropicale. Questo sistema non sarà nominato fino a quando non soffierà a 39 mph e non sarà nominato uragano fino a quando non soffierà a 74 mph.

Stagione 2022 1 giugno-novembre Dopo le 30 tempeste denominate 21 del 2020 e del 2021 si prevede che saranno 30 anni più lunghe di un’altra natura per le tempeste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.