Il Twitter di Elon Musk vieta gli account di giornalisti di CNN, NYT e WaPo


New York
Cnn

Il Twitter di Elon Musk giovedì ha sospeso gli account di diversi giornalisti del settore tecnologico senza spiegazioni.

Gli account appartenenti a Donie O’Sullivan della CNN, Ryan Mac del New York Times e Drew Harwell del Washington Post, tra molti altri giornalisti tecnologici, sono stati tutti bruscamente sospesi.

“Elon afferma di essere un sostenitore della libertà di parola e bandisce i giornalisti per aver esercitato il loro diritto alla libertà di parola. Penso che metta in discussione il suo impegno”, ha detto Harwell alla CNN.

Anche l’account del giornalista progressista indipendente Aaron Ruper è stato bandito. Rupar ha detto alla CNN di non aver ricevuto alcuna comunicazione da Twitter in merito al divieto. “Niente”, ha detto in una telefonata.

La CNN ha contattato Musk e Twitter per un commento.

Le sospensioni arrivano dopo che Twitter ha sospeso giovedì un account appartenente al concorrente emergente Mastodon.

L’account Mastodon ha twittato all’inizio della giornata che le persone potevano seguire @ElonJet, un account che traccia il jet privato di Musk sul suo sito, dopo che il miliardario ha bandito @ElonJet da Twitter mercoledì.

Quel tweet potrebbe aver violato le regole di Twitter. Nella sua ricerca per rimuovere Twitter da @ElonJet, Musk ha introdotto nuove politiche che vietano gli account che tracciano le posizioni live delle persone.

Musk ha impedito a qualsiasi account di collegarsi a tali informazioni, come ha fatto Muston collegando l’account al suo sito.

La mossa arriva dopo che Musk ha ripristinato le precedenti violazioni delle regole di Twitter e ha smesso di applicare le politiche del sito che vietano la disinformazione di Covid-19.

Molti dei giornalisti banditi giovedì includevano il divieto dell’account Mastodon e hanno evidenziato una contraddizione nell’autoproclamata missione di Musk di promuovere la libertà di parola sulla piattaforma.

“La libertà di parola esiste solo quando il secondo uomo più ricco del mondo minaccia uno studente universitario di 20 anni di azioni legali per aver condiviso dati pubblicamente disponibili che non gli piacciono”, ha twittato Harwell su Jack Sweeney prima che il suo account venisse rimosso. Studente universitario che gestisce @ElonJet.

Anche O’Sullivan della CNN ha coperto la storia, intervistando Sweeney e sua nonna sulla questione.

“Penso che sia molto importante a causa dell’effetto agghiacciante che potrebbe avere sui giornalisti freelance di tutto il mondo, giornalisti indipendenti, in particolare quelli che coprono le altre società di Elon Musk come Tesla e SpaceX”, ha detto giovedì O’Sullivan alla Galileus Web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.