Juan Soto ha “pompato” per unirsi alla formazione accatastata dei San Diego Padres, che ha battuto i Colorado Rockies al debutto di slugger

San Diego — Giovanni Soto Promesso di portare “buone vibrazioni” ai San Diego Padres, è venuto a Petco Park con un avvertimento alle squadre avversarie.

L’acquisizione di un talento generazionale di 23 anni in forse il più grande accordo di scadenza ha eccitato i Padres e i loro fan longanimi, e c’è altro in arrivo.

Soto et al Josh Bell Wednesday si è unito a una formazione attualmente ancorata da uno slugger All-Star Manny Machado. Interbase stellare Fernando Tadis Jr. Previsto il ritorno dalla frattura del polso sinistro entro poche settimane.

Quando quella formazione scenderà in campo, “Sarà davvero eccitante. Sarà davvero difficile farcela e auguro buona fortuna agli altri lanciatori”, ha detto Soto con una risata in una conferenza stampa introduttiva.

Ore dopo, Soto e il resto dei Padres dal nuovo look sono stati rapidamente all’altezza delle parole del fannullone.

Brandon DruryAcquisito martedì con un accordo in scadenza con i Reds, ha segnato un grande slam nella sua prima battuta, Soto è andato 1 su 3 con due camminate e Bell ha segnato due camminate e due punti quando San Diego ha battuto il Colorado. 9-1.

Il pubblico tutto esaurito ha regalato a Soto una standing ovation quando è corso nella sua posizione nel campo destro nel primo inning, poi di nuovo quando è arrivato al piatto nella parte inferiore dell’inning.

“È davvero fantastico. Mi suscita molte emozioni”, ha detto Soto. “È incredibile come mi hanno tirato su il morale. Ci hanno dato l’energia per uscire e giocare duro”.

Ha camminato su quattro tiri nella sua prima battuta. Machado ha raddoppiato dietro di lui, anche Bell ha camminato, e poi Drury è diventato il quinto giocatore nell’era dell’espansione (dal 1961) a colpire un grande slam nella sua prima apparizione al piatto con una squadra, secondo Elias Sports Bureau-Research.

“Stavo correndo con l’adrenalina”, ha detto Drury. “I fan sono stati incredibili stasera. All’inizio alla battuta, le basi erano cariche, stavo correndo con adrenalina pura. È stato così emozionante essere qui. È davvero speciale per me”.

Tutto si è aggiunto a una prima notte di successo per i Padres, che hanno mantenuto il secondo posto da jolly della NL dopo la vittoria di mercoledì, dietro ai Los Angeles Dodgers di 11 partite e mezzo.

Soto, uno dei migliori giovani battitori del gioco, ha detto prima della partita che era felice che Bell fosse stato incluso nello scambio. I due sono volati a San Diego con un jet privato martedì sera.

“Per me, non mi ero mai reso conto che ne avrei scambiato uno. Forse stavo pensando a me stesso”, ha detto Soto. “Quando ho capito che stavo arrivando con Josh, abbiamo un ottimo rapporto ed ero davvero eccitato ed emozionato per il suo arrivo e so com’è e cosa porta in tavola. Sono davvero entusiasta. Condividi un altro club house con lui”.

Soto ha contribuito al primo titolo delle World Series dei Nationals nel 2019, quindi ha raggiunto .351 nel 2020 per vincere il titolo di battuta NL. È alla sua seconda stagione All-Star consecutiva e ora lui e Bell si sono uniti a una squadra le cui possibilità di playoff hanno fatto molta strada.

Il direttore generale di Padres A.J. “Vinciamo, portiamo buona energia alla clubhouse e allo stadio, vieni qui e prova a vincere”, ha detto Soto in tutte le sue conversazioni con Breller ei suoi nuovi compagni di squadra. Cerca di portare a San Diego la mia esperienza di campione delle World Series 2019.

“Questo è quello che farò, questo è quello che ho in mente da quando ho visto lo scambio ieri. Questo è quello che faremo, proveremo a farlo finché non saremo l’ultima squadra in piedi”.

Soto pensa di unirsi a un contendente alle World Series.

“Sì, certo”, disse. “Questa squadra ha le carte in regola per vincere le World Series”.

San Diego ha giocato l’ultima volta nelle World Series nel 1998, quando è stato travolto dai New York Yankees.

Soto è sotto contratto per due stagioni oltre quest’anno e ha detto che non starà pensando a nulla dopo.

Ha detto che stava pensando di vincere. “Sto venendo in questa clubhouse per vincere l’energia che ho, tutte le buone vibrazioni che devo portare qui”.

Soto e Bell provengono da una squadra con uno dei peggiori record del baseball e le sue possibilità post-stagione.

“Ci si sente davvero bene”, ha detto Soto. “È davvero emozionante essere qui. Uscire da un gruppo che non ha avuto la possibilità di essere qui, è una bella sensazione, una nuova atmosfera, è un nuovo inizio per me. È un nuovo inizio, una nuova sensazione per andare là fuori e dare più di quello che ho”.

Bell ha detto: “Ovviamente mettiamo i nostri cuori e le nostre anime in questo gioco ovunque siamo… Ma essere qui, cacciare e avere un motivo per presentarsi è un po’ più di carburante sul fuoco. Ogni giorno dobbiamo ottenere il lavoro fatto un po’ prima. Sono sicuro che ci sarà una nuova opportunità qui. Lo sono”.

Soto e Tatis, 23 anni, si conoscono da quando giocano insieme nella Dominican Prospect League.

“Questo è il mio ragazzo, il ragazzo della mia città natale”, ha detto Tadis martedì. “Voglio dire, giochiamo insieme da quando avevamo 15, 16 anni. Ora siamo nella stessa squadra. È pazzesco”.

Le informazioni dell’Associated Press sono state utilizzate in questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.