La Death Valley è stata inondata da inondazioni senza precedenti, lasciando migliaia di persone bloccate

Commento

Il Parco nazionale della Valle della Morte è stato chiuso sabato dopo che un’eccezionale quantità di pioggia ha inzuppato il parco venerdì, innescando inondazioni improvvise che hanno lasciato 1.000 visitatori e il personale del parco bloccati.

Il parco ha ricevuto 1,46 pollici di pioggia nell’area di Furnace Creek, appena prima del precedente record giornaliero di 1,47 pollici stabilito il 15 aprile 1988. Di solito si tratta di circa tre quarti delle precipitazioni annuali che l’area riceve. Il maggior importo registrato ad agosto,Secondo l’Associated Press.

La Death Valley, che detiene il record per la temperatura più calda mai registrata sulla Terra, ha un clima eccezionalmente secco, con una piovosità media annua di 1,9 pollici e una media di 0,1 pollici ad agosto. Secondo AccuWeather.

Secondo un video twittato dal cacciatore di tempeste dell’Arizona John Chirlin dal parco venerdì, la pioggia ha allagato il parco e lasciato i veicoli intrappolati tra i detriti. Ha scritto che massi e palme in caduta hanno bloccato le strade e i visitatori hanno lottato per 6 ore per lasciare il parco.

“L’acqua dell’inondazione ha spinto i contenitori dei cassonetti nelle auto parcheggiate, facendo schiantare le auto l’una contro l’altra”, ha affermato venerdì il National Park Service in una dichiarazione. “Inoltre, diverse strutture, tra cui camere d’albergo e uffici commerciali, sono state allagate.

L’NPS non ha risposto immediatamente alla richiesta di aggiornamento del Washington Post sabato mattina.

All’inizio di questa settimana, inondazioni improvvise hanno colpito parti del Nevada occidentale, costringendo alla chiusura di alcune strade da Las Vegas al parco. Inondazioni improvvise si sono verificate anche in alcune parti dell’Arizona settentrionale.

Inondazioni improvvise chiudono le strade nel Parco nazionale della Valle della Morte

Chirlin ha detto all’Associated Press che la pioggia è iniziata intorno alle 2 del mattino di venerdì ed è stata “più intensa di qualsiasi altra cosa che abbia mai visto là fuori”.

“Almeno due dozzine di auto sono state schiacciate e bloccate all’interno”, ha detto. Sebbene nessuno sia rimasto ferito, l’NPS ha affermato di aver visto lavaggi profondi diversi piedi e non sono stati segnalati feriti fino a venerdì.

Lo scorso luglio, Una rara pioggia estiva A 118,1 gradi Fahrenheit, circa due settimane dopo che il parco ha stabilito il record mondiale per la temperatura media giornaliera più calda, Furnace Creek ha inzuppato la Death Valley con 0,74 pollici in un giorno.

Pioggia nel deserto: lunedì una rara pioggia estiva ha inzuppato la Death Valley e parti della California

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.