La frode con carte di debito colpisce i clienti di Ally Bank, i piccoli negozi

Ingrandire / I proprietari di carte di debito partner segnalano addebiti fraudolenti a una cadenza costante nell’ultima settimana.

Belle foto

Ben Langhofer, un pianificatore finanziario e padre single di tre figli a Wichita, Kansas, decise di avviare un’attività secondaria. Ha creato un manuale per la sua famiglia, i valori fondamentali, una dichiarazione di intenti e una costituzione. Voleva aiutare altre famiglie a riporre la loro fiducia in un vero libro.

Quindi Langhofer ha assunto sviluppatori web due anni fa e ha creato un sito web, un sistema di gestione delle relazioni con i clienti e pagamenti. Lo ha inaugurato la festa del papà MyFamilyHandbook.com. Ha avuto un certo successo e ha parlato con grandi gruppi di ordini all’ingrosso, ma finora gli affari sono stati tranquilli.

Langhofer sapeva che qualcosa non andava venerdì 11 agosto, quando una donna della California ha chiamato per un’accusa fraudolenta. Ha controllato il suo conto commerciante e ha visto quasi 800 transazioni.

Uno dei migliaia di pagamenti inviati dal sito di Langhofer all'inizio di questa settimana, come visualizzato dall'app Ally Bank del cliente.
Ingrandire / Uno dei migliaia di pagamenti inviati dal sito di Langhofer all’inizio di questa settimana, come visualizzato dall’app Ally Bank del cliente.

“Il mio cuore è affondato”, ha detto Langhofer ad Ars giovedì. Ha immediatamente contattato il suo fornitore di servizi di pagamento, Stripe, che ha detto di averglielo detto Controllo della cartaUno schema in cui i ladri di carte online utilizzano piccoli pagamenti da un account per testare carte valide. Stripe ha detto che avrebbe emesso un rimborso completo, ha detto Langhofer. È andato nel suo fine settimana sapendo che il suo processore di pagamento era a conoscenza del problema.

Langhofer si è svegliato presto lunedì mattina con una raffica di chiamate perse.

Ha detto che il suo sito ha tentato quasi 11.000 transazioni, a $ 1 ciascuna, la maggior parte delle quali sono state avviate da indirizzi e-mail. Molti di questi includono carte Ally Bank, ha detto Langhofer. Faceva solo due telefonate al numero inoltrato indicato nel suo negozio online, ma ora il suo telefono non smette di squillare.

“Mio padre mi ha sempre insegnato ad avere un buon nome, quindi questo fa male”, ha detto. “Non ho grandi datori di lavoro, ma ho un grande nome a Wichita in questo stato, e ora che i miei affari sono legati a questo, non so cosa fare dopo”. Nei messaggi di testo prima dell’intervista ad Ars Technica, Langhofer ha detto che il calvario “ha consumato la mia intera settimana e ha causato più panico di quanto possa ricordare da molto tempo”.

IN VENDITA: Carte di debito, usate raramente

L’attività di Langhofer sembra essere stata colpita da una catena di frodi che hanno colpito migliaia di clienti di carte di debito nell’ultima settimana. I più importanti tra loro sono i clienti di Alli Bank Twittando e pubblicazione r/AllyBank subreddit Per quanto riguarda gli addebiti delle carte, alcuni di essi non vengono attivati ​​o utilizzati. Hanno segnalato (e Ars Technica ha visto) tempi di attesa del supporto telefonico di un’ora o più.

C’è la sensazione opprimente che qualcosa stia accadendo, ma i partiti principali devono ancora confermare qualcosa.

Screenshot da r/AllyBank venerdì mattina, 19 agosto.
Ingrandire / Screenshot da r/AllyBank venerdì mattina, 19 agosto.

Ars Technica ha contattato più volte Ally Bank per telefono ed e-mail per un commento su questa storia. Abbiamo anche contattato Shopify. Aggiorneremo questo post se avremo notizie.

Due di quelli che si chiedono cosa sta succedendo sono Stephen Fuchs e Kurt Grimes, una coppia dell’area di Chicago che ha parlato con Ars Technica e ha condiviso i loro documenti. Nel marzo 2022 hanno aperto un conto corrente congiunto. Entrambi avevano carte di debito collegate a loro, ciascuna con numeri diversi. Fuchs non ha mai attivato la sua carta. Fino alla scorsa settimana, Grimes aveva usato la sua carta solo una volta e inviato circa $ 5 a qualcuno tramite Apple Cash.

Il 10 agosto, su una delle loro carte è apparso un addebito di $ 15 da un sito di software eccentrico, ma è passato inosservato. Venerdì 12 agosto, Grimes ha ricevuto un avviso di frode via SMS da Ally, avvertendola di addebiti per quasi $ 200 da due diversi negozi Shopify. Grimes ha segnalato le accuse come frode e Ally (e Apple Pay) hanno riferito che la carta è stata sospesa. Dopo aver aspettato Al telefono per quasi un’ora sabato 13 agosto, Grimes ha rifiutato l’addebito precedente di $ 15 e ha visto arrivare una nuova carta con un nuovo numero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.