La polizia ha registrato accuse di terrorismo contro Imran Khan del Pakistan

ISLAMABAD (AP) – La polizia pakistana ha registrato accuse di terrorismo contro l’ex primo ministro pakistano Imran Khan, hanno detto lunedì i funzionari..

Le accuse hanno fatto seguito a un discorso di Khan a Islamabad sabato in cui ha promesso di perseguire gli agenti di polizia e una giudice donna e ha affermato che uno stretto collaboratore è stato torturato dopo il suo arresto.

Khan non ha parlato pubblicamente delle ultime accuse contro di lui. Tuttavia, un tribunale di Islamabad ha concesso a Khan la cosiddetta “cauzione protettiva” per i prossimi tre giorni, impedendo alla polizia di arrestarlo con l’accusa, ha affermato Shah Mahmood Qureshi, un alto leader del suo partito di opposizione Tehreek-e-Insaf.

Centinaia di membri di Tehreek-e-Insaf sono rimasti fuori dalla casa di Khan lunedì in segno di sostegno, mentre l’ex primo ministro ha tenuto riunioni all’interno. Il partito ha avvertito di manifestazioni a livello nazionale se Khan viene arrestato mentre cerca di annullare le accuse in tribunale.

Secondo il sistema legale pakistano, la polizia consentirà alle indagini di andare avanti con un giudice magistrato, noto come First Information Report sulle accuse contro l’imputato. In genere, la polizia arresta e interroga i criminali.

Il rapporto contro Khan includeva la testimonianza del giudice del magistrato Ali Javed, che ha descritto di essere stato a una manifestazione a Islamabad sabato e di aver sentito Khan criticare l’ispettore generale della polizia pakistano e un altro giudice. Khan ha continuato: “Anche tu ti prepari, prenderemo provvedimenti contro di te. Dovreste vergognarvi tutti.

Khan potrebbe rischiare anni di carcere ai sensi del Sedition Act del paese, che risale al colonialismo britannico, con l’accusa di aver minacciato agenti di polizia e un giudice. Tuttavia, non è stato arrestato per altre accuse minori mosse contro di lui nella sua recente campagna contro il governo.

Secondo Freedom House, un gruppo di difesa con sede a Washington, la magistratura pakistana ha una storia di politicizzazione e di schieramento in lotte di potere tra l’esercito, il governo civile e i politici dell’opposizione. Il primo ministro in carica Shahbaz Sharif discuterà le accuse contro Khan in una riunione di gabinetto prevista per martedì.

Miniatura del video di Youtube

Khan è salito al potere nel 2018 promettendo di infrangere il sistema del governo familiare in Pakistan. I suoi detrattori sostengono che sia stato eletto con l’aiuto di un potente esercito che ha governato metà del Paese nei suoi 75 anni di storia.

Mentre chiedeva la cacciata di Khan all’inizio di quest’anno, l’opposizione lo ha accusato di cattiva gestione economica poiché l’inflazione è aumentata vertiginosamente e la rupia pachistana è crollata. Un voto di sfiducia in parlamento ad aprile ha estromesso Khan Mesi di turbolenze politiche e crisi costituzionale hanno costretto la Corte Suprema a intervenire. Nel frattempo, l’esercito sembrava essersi raffreddato su Khan.

Khan ha affermato senza prove che l’esercito pakistano fosse coinvolto in un complotto statunitense per cacciarlo. Washington, l’esercito pakistano e il governo di Sharif hanno tutti negato le accuse. Nel frattempo, Khan ha tenuto una serie di manifestazioni di massa per fare pressione sul governo.

Nel suo ultimo discorso a una manifestazione nella città di Rawalpindi fuori Islamabad domenica notte, Khan ha detto che dietro l’ultima repressione del suo partito c’erano i cosiddetti “moderati”. In passato ha usato l’espressione “moderati” per i militari.

“Il piano è mettere il nostro partito contro il muro. Vi assicuro che la situazione in Sri Lanka accadrà qui”, ha minacciato Khan, riferendosi alle recenti proteste economiche che hanno rovesciato il governo della nazione insulare..

“Ora seguiamo la legge e la costituzione. Ma quando un partito politico devia da quel percorso, la situazione all’interno del Pakistan, chi ferma il pubblico? Ci sono 220 milioni di persone.

Il partito di Khan ha organizzato proteste di massa, ma il governo e le forze di sicurezza del Pakistan temono che la popolarità dell’ex star del cricket possa attirare altri milioni di persone nelle strade. Ciò potrebbe esercitare ulteriore pressione sulla nazione dotata di armi nucleari, che sta lottando per assicurarsi un salvataggio di 7 miliardi di dollari dal Fondo monetario internazionale nel mezzo di una crisi economica.Alimentato dall’aumento dei prezzi alimentari globali dovuto in parte alla guerra della Russia contro l’Ucraina.

Domenica, il gruppo di difesa dell’accesso a Internet NetBlocks ha affermato che i servizi Internet nel paese hanno bloccato l’accesso a YouTube dopo che Khan ha mandato in onda un discorso sul palco in violazione di un divieto dell’Autorità di regolamentazione dei media elettronici del Pakistan.

La polizia ha arrestato Shahbaz Gill, aiutante politico di Khan, all’inizio di questo mese dopo che era apparso sul canale televisivo privato ARY TV e aveva esortato soldati e ufficiali a disobbedire agli “ordini illegali” della leadership militare. Gill è stato accusato di sedizione, che prevede la pena di morte secondo la legge pakistana. Dopo quella trasmissione televisiva, ARY è andato in onda anche in Pakistan.

Khan ha affermato che Gill è stato maltrattato dalla polizia mentre era in custodia. La polizia dice che Gill soffre di asma e non ha subito abusi durante la custodia.

Gill è stato dimesso dall’ospedale per partecipare a un’udienza in tribunale lunedì. Gill è apparso in salute nelle riprese televisive mentre lasciava il campo in mezzo a una forte sicurezza

Il discorso di Khan a Islamabad sabato si è concentrato principalmente sull’arresto di Gill.

Nel frattempo, la polizia di Karachi ha arrestato separatamente il giornalista Jameel Farooqui, accusato di essere stato torturato dalla polizia di Gill. Un sostenitore vocale di Farooqui Khan.

___

Lo scrittore dell’Associated Press John Gambrell a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.