La portavoce della Federal Election Commission di Mike Pence afferma che il deposito era fasullo

Lunedì un portavoce della campagna dell’ex vicepresidente Mike Pence ha smentito le notizie secondo cui il repubblicano si era candidato alla presidenza nel 2024, rispondendo a un’apparente bufala dopo che gli screenshot di un post della Commissione elettorale federale hanno iniziato a circolare.

“L’ex vicepresidente Mike Pence non si candida alla presidenza oggi”, ha scritto Devin O’Malley su Twitter. Quando è stato raggiunto per un commento lunedì, O’Malley ha confermato il suo tweet e ha aggiunto: “Dovresti contattare la FEC per avere risposte sul deposito”.

Alla richiesta di un commento lunedì sera, una portavoce della FEC ha scritto: “Non possiamo commentare documenti specifici”.

Il rapporto arriva mentre i repubblicani si sforzano di competere nelle primarie Elezione Contro l’ex presidente Donald Trump. Pence, che è stato vicepresidente di Trump tra il 2017 e il 2021, aveva programmato di trascorrere le vacanze a Indianapolis vista la campagna presidenziale. ha detto un assistente al Washington Post La scorsa settimana.

Pence, 63 anni, si è scontrato con Trump e i suoi sostenitori da quando si è rifiutato di provare a invertire la sconfitta elettorale di Trump nel 2020. Pence ha recentemente assunto aiutanti per raccogliere fondi, ma ha in programma di continuare il suo tour del libro a gennaio per la sua autobiografia, “So Help Me God”, ha detto un aiutante a The Post la scorsa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.