La stagione di Aaron Rodgers si è conclusa con un altro bellissimo lavoro di soffocamento

Aaron Rodgers Considerato uno dei più grandi quarterback della storia della NFL. Potrebbe anche diventare uno dei più grandi girocolli. Da quando ha vinto il Super Bowl nel 2010, Rodgers ha portato i Green Bay Packers ai playoff nove volte. Nessuna di quelle stagioni ha raggiunto il Super Bowl. Se ciò non bastasse, la commedia di Rodgers è sembrata banale negli ultimi anni. Era inattivo lo scorso gennaio contro i 49ers in casa. È stato bravo in questa stagione, ma è stato molto lontano dalla celebrità per anni. Le cose sono finalmente arrivate al culmine domenica sera nella settimana 18.

Tutto era davanti a lui. I Packers avevano un vantaggio sul campo di casa. Detroit è stata eliminata dai playoff. Tutto ciò che Rodgers deve fare è vincere la partita e tornerà in lizza. Ancora una volta, sembrava assolutamente tremante quando contava. È passato per 200 yard, ha segnato 16 punti e ha lanciato un rovescio con 3:37 rimasti nel gioco.

Detroit ha quindi fatto alcune giocate ridicole, tra cui una cattura di punt e un hook-and-ladder per prosciugare il tempo e mettere da parte il gioco. Rodgers non ha avuto un’altra possibilità. Quell’intercettazione potrebbe essere l’ultima immagine che i fan di Packers hanno di lui.

Aaron Rodgers potrebbe essere fatto.

È difficile immaginare da quanto tempo è in giro. Tuttavia, i segnali di allarme del pensionamento si sono fatti più vicini dallo scorso anno. La sua performance sta lentamente scomparendo. Sebbene sia un buon quarterback, la sua capacità di trasportare i Packers non è più quella di una volta. Sebbene abbia recentemente firmato un prolungamento del contratto, è difficile pensare che sia disposto a riattaccare. La finestra della squadra per un altro Super Bowl non si sta allargando. Semmai, sento che l’hanno perso. La stagione 2020 dovrebbe essere il loro momento. Quella sconfitta del campionato NFC contro Tampa Bay dovrebbe ancora perseguitarli.

Con la sua giacca Hall of Fame assicurata, Aaron Rodgers si chiede quale sarà la sua ultima eredità. Nonostante tutta la sua brillantezza nella stagione regolare, i fan e gli esperti potrebbero presto ricordarlo per i suoi difetti nelle partite importanti. Immagina se non avesse vinto quell’anello nel 2010. Può essere citato insieme a Don Marino. Entrambi sono molto rilevanti in quanto sono molto comuni. Talenti irripetibili con una precisione folle e personalità complesse li hanno resi leader discutibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.