Molto tempo dopo i licenziamenti, i dipendenti di Google sono alla ricerca di risposte

I dipendenti di Google stanno cercando risposte dalla leadership e dai colleghi mentre l’azienda deve affrontare massicci licenziamenti.

Di venerdì, lettere– Di proprietà di Google dichiarato Ha tagliato 12.000 dipendenti, circa il 6% della forza lavoro a tempo pieno. Quando il personale era lì Rinforzo Per un potenziale licenziamento, hanno messo in dubbio la leadership sui criteri per i licenziamenti, cosa che ha sorpreso alcuni dipendenti che li hanno visti tagliare l’accesso ai beni dell’azienda. Alcuni dei dipendenti licenziati sono stati promossi da lungo tempo o recentemente, sollevando interrogativi sui criteri utilizzati per determinare quali posti di lavoro sono stati tagliati.

Notizie sugli investimenti

Club di investimento della CNBC

Poco dopo che il CEO Sundar Pichai ha inviato la prima e-mail ai dipendenti venerdì mattina, il capo della ricerca di Google Prabhakar Raghavan ha inviato un’e-mail ai dipendenti chiedendo loro di salvare le domande per il municipio della prossima settimana. Ci saranno “dossi sulla strada” mentre l’organizzazione avanza con i licenziamenti, ha osservato Raghavan.

I dipendenti si sono lamentati del fatto che la società abbia fornito una FAQ per i licenziamenti, che CNBC ha visto, ma molte delle risposte non hanno fornito molti dettagli. I dipendenti hanno riempito Dory, la piattaforma di domande dell’azienda, e creato comunità virtuali per scoprire chi è stato licenziato e perché. I direttori stanno chiedendo al personale di portare le domande al municipio della prossima settimana.

Google non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

La lotta evidenzia le sfide che Google deve affrontare nel mantenere una cultura aziendale solidale e produttiva per la sua irrequieta forza lavoro di oltre 160.000 dipendenti a tempo pieno. Sono possibili ulteriori scontri in quanto la società ha dichiarato di voler licenziare il personale internazionale, ma non ha ancora deciso chi.

Finora negli Stati Uniti, i dipendenti sono stati licenziati in unità aziendali tra cui Chrome, Cloud e la sua area di test di 120 unità. Anche alcuni dipendenti che lavorano ai progetti di intelligenza artificiale dell’azienda sono stati licenziati Bloomberg.

Un elenco delle richieste più votate dei dipendenti viste da CNBC include alcune domande puntuali per i dirigenti.

“Come sono stati decisi i licenziamenti? Alcuni ad alte prestazioni sono stati licenziati dai nostri team”, si legge in una domanda di alto profilo. “Ciò influisce negativamente sul resto dei Googler che vedono qualcuno con un alto riconoscimento, recensioni positive, una promozione, ma vengono comunque licenziati .”

“Quali metriche sono state utilizzate per determinare chi è stato licenziato?” Un’altra domanda di alta qualità letta. “La decisione è stata basata sulla loro performance, lo scopo del lavoro, o entrambi, o qualcos’altro?”

Un altro ha chiesto: “Quanta passerella guadagneremo dai licenziamenti?” e “Spiegheresti chiaramente cosa i licenziamenti consentono a Google di fare che non avrebbe potuto fare senza i licenziamenti?”

Un’altra persona di alto profilo ha messo in dubbio la dichiarazione del CEO Sundar Pichai, dicendo: “Mi assumo la piena responsabilità delle decisioni che ci hanno portato qui”.

“Che ne dici di assumerti la piena responsabilità?” ha chiesto un impiegato a Tori. “La responsabilità senza conseguenze suona come un discorso vuoto. La leadership sta rinunciando ai bonus e agli aumenti salariali quest’anno? Qualcuno si dimetterà?”

Alcuni dipendenti si sono persino riuniti da soli e hanno organizzato gruppi ad hoc per avere risposte. I dipendenti hanno creato un foglio di lavoro di Google Documenti per tenere traccia dei licenziati e per quali aziende lavoravano.

Più di 5.000 dipendenti licenziati hanno avviato un canale Discord chiamato Google post-licenziamenti, con argomenti che vanno dallo sfogo all’organizzazione del lavoro e all’immigrazione dei visti. Alcuni dipendenti hanno organizzato riunioni virtuali di Google con persone in videochiamata. Altri hanno cercato di organizzare incontri fisici.

Alcuni si sono rivolti al generatore di memoria interno dell’azienda per connettersi tra loro, per avere risposte e conforto.

Un flashback del film “Friends with Benefits” presentava Mila Kunis. Kunis ha parlato con il logo di Google: “La cosa triste è che pensavo fossi strano”. Un altro memoriale mostrava l’ex presidente Bill Clinton che gesticolava la parola “Zero” sotto il titolo “Leadership Pay”.

“La leadership di Alphabet rivendica la ‘piena responsabilità’ della decisione, ma offre scarso conforto ai 12.000 lavoratori che ora sono senza lavoro”, ha dichiarato venerdì Parul Koul, presidente esecutivo di Alphabet Workers Union-CWA.Questo è un comportamento eclatante e inaccettabile da parte di un’azienda che ha realizzato profitti per 17 miliardi di dollari solo nell’ultimo trimestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.