Mosca afferma che l’esplosione del camion ha distrutto parte del ponte Russia-Crimea

LONDRA, 8 ott. (Reuters) – L’esplosione di sabato su un ponte strategico stradale e ferroviario che collega la Russia e la penisola di Crimea ha fatto crollare parti della strada che trasportavano il traffico in una direzione, suscitando applausi da parte dei funzionari ucraini ma nessuna rivendicazione diretta di responsabilità. .

La Russia ha annesso la Crimea dall’Ucraina nel 2014 e un ponte di 19 km (12 miglia) che la collega alla rete di trasporto russa è stato aperto con grande clamore dal presidente Vladimir Putin quattro anni dopo.

Ora rappresenta un’importante via di rifornimento per le forze russe, che hanno preso il controllo di gran parte della regione di Kherson, nell’Ucraina meridionale.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il Comitato nazionale antiterrorismo russo ha dichiarato sui social media alle 6:07 (0307 GMT) che un’esplosione a bordo di un camion merci e sette vagoni cisterna di carburante a bordo di un treno diretto alla penisola hanno preso fuoco.

Diceva che due sezioni del ponte stradale erano parzialmente crollate, ma l’arco che attraversava lo stretto di Kerch, una via navigabile tra il Mar Nero e il Mar d’Azov, non era danneggiato.

Il governatore russo della Crimea, Sergei Aksyonov, ha dichiarato sui social media che il ponte stradale era ancora intatto in una direzione, anche se il traffico è stato interrotto mentre sono stati valutati i danni.

Le immagini mostrano un fumo denso che fuoriesce da una sezione del ponte.

Più tardi, il ministero delle Emergenze ha detto che l’incendio era stato estinto, ha riferito l’agenzia di stampa russa Interfax.

Un consigliere del presidente ucraino ha pubblicato un messaggio su Twitter dicendo che l’incidente era “l’inizio”, ma si è fermato prima di incolpare le forze ucraine per l’esplosione.

“Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito in Ucraina, tutto ciò che è occupato dalla Russia deve essere espulso”, ha scritto Mykhailo Podoliak.

L’agenzia di stampa Tass ha citato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov dicendo che Putin aveva incaricato il governo di creare una commissione statale per indagare sull’incidente.

“Vandali ucraini sono riusciti a raggiungere il ponte di Crimea con le loro mani insanguinate”, ha affermato da Interfax Vladimir Konstantinov, capo del Consiglio di Stato della Repubblica di Crimea.

“Ora hanno qualcosa di cui essere orgogliosi”, ha detto. “Nei loro 23 anni di attività economica, non sono riusciti a creare nulla di degno di nota in Crimea, ma (ora) sono riusciti a danneggiare la strada per il ponte russo”.

Konstantinov ha affermato che il danno “non era di natura grave” e sarebbe stato riparato presto.

Oleksiy Danilov, capo del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale dell’Ucraina, ha pubblicato sui social media un video del ponte in fiamme, insieme a un video di Marilyn Monroe che canta “Buon compleanno, signor Presidente”.

Putin compie 70 anni venerdì.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reporting di Kevin Liffey e Frances Kerry Montaggio di Reuters

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.