Tua Tagovailoa dei delfini fuori protocollo di commozione cerebrale

quarterback dei Miami Dolphins Tua Tagovailoa Sabato è stato cancellato dal protocollo di commozione cerebrale, ha detto una fonte, ma questa settimana non giocherà contro i Minnesota Vikings.

Tagovailoa dovrebbe tornare per la settima partita dei Dolphins’ contro i Pittsburgh Steelers, ha detto una fonte.

Tagovailoa non ha giocato da quando ha lasciato il campo in barella nella settimana 4 a causa di una commozione cerebrale. Quel contrasto era simile a quello di una settimana fa, dopo di che Tagovailoa sembrava instabile sulla gamba ma è stata autorizzata a tornare in gioco dopo aver superato un test di commozione cerebrale.

Dopo che Tagovailoa ha subito una commozione cerebrale per 4 settimane, il quarterback, i suoi medici indipendenti e il team dei Dolphins hanno seguito un processo completo che ha superato il protocollo di commozione cerebrale della NFL, hanno detto le fonti. Ha ricevuto quattro opinioni esterne oltre alle opinioni di un gruppo di medici che lo hanno rimosso all’unanimità dal protocollo e tutti hanno convenuto che le sue scansioni non hanno mostrato segni di effetti a lungo termine sul cervello. È un’ottima situazione per un quarterback che ha iniziato alla grande la stagione 2022.

L’allenatore dei Dolphins Mike McDaniel ha escluso Tagovailoa mercoledì, dicendo che non si sentiva a suo agio ad essere attivo per due settimane senza alcuna azione calcistica.

Il quarterback Teddy Bridgewater Sabato è stato anche cancellato dal protocollo di commozione cerebrale, hanno detto le fonti. Sarà attivo domenica, ma sarà il rookie di riserva Skylar ThompsonScelta al settimo giro, farà il suo primo inizio di carriera.

Thompson ha completato 16 dei 33 passaggi per 166 yard e un intercetto in soccorso di Bridgewater la scorsa settimana contro i New York Jets, ma la sua prima azione in carriera nella NFL includeva il ritorno a bordo campo senza compagni di squadra ad aspettarlo.

Con Bridgewater che dovrebbe fungere da riserva domenica, il primo inizio di Thompson dovrebbe avere una sensazione diversa.

“Mi hanno aiutato molto”, ha detto Thompson. “Anche se mi hanno insegnato qualcosa o cosa fare, mi hanno insegnato moltissimo attraverso le loro azioni e il modo in cui si comportano, il modo in cui si preparano. Sono così grato per quei ragazzi”.

Marcel Louis-Jacques di ESPN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.