Twitter multa $ 150 milioni per uso improprio dei dati degli utenti: NPR

Mercoledì i regolatori federali hanno annunciato una soluzione con Twitter sull’uso della privacy degli utenti.

Matt Rourke / AB


Nascondi titolo

Cambia il titolo

Matt Rourke / AB


Mercoledì i regolatori federali hanno annunciato una soluzione con Twitter sull’uso della privacy degli utenti.

Matt Rourke / AB

Twitter ha accettato di pagare una multa di 150 milioni di dollari dopo che le forze dell’ordine federali hanno accusato la società di social media di vendere illegalmente annunci sulla base di sei anni di uso improprio dei dati personali.

In Atti del tribunale Mercoledì è stato reso pubblico che la Federal Trade Commission e la magistratura affermano che Twitter è stato violato 2011 Accordo con le autorità di regolamentazione In esso, la società ha promesso di non utilizzare le informazioni raccolte per scopi di sicurezza, come i numeri di telefono e gli indirizzi e-mail degli utenti, per aiutare gli inserzionisti a indirizzare le persone attraverso gli annunci.

Gli investigatori federali affermano che Twitter ha infranto quella promessa.

“Come sostiene la denuncia, Twitter ha ricevuto dati dagli utenti con il pretesto di utilizzarli a fini di sicurezza, ma poi ha utilizzato i dati per indirizzare gli utenti con annunci”, ha affermato Lina Conn, presidente della FTC.

Gli utenti di Twitter devono fornire un numero di telefono e un indirizzo e-mail per autenticare gli account. Tali informazioni aiutano le persone a reimpostare le password e ad aprire i propri account quando l’azienda impedisce loro di accedere a causa di attività sospette.

Ma almeno fino a settembre 2019, Twitter ha utilizzato tali informazioni per consentire agli inserzionisti di accedere ai numeri di telefono e agli indirizzi e-mail degli utenti per potenziare la propria attività pubblicitaria. Ciò viola l’accordo che la società ha stipulato con le autorità di regolamentazione.

“Se dici che stai usando i loro numeri di telefono per proteggere i loro account, li stai usando per altri scopi, li stai imbrogliando e infrangendo la legge”, ha affermato Sam Levine, che dirige il Consumer Bureau della FTC. Sicurezza, in un’intervista a NPR.

Secondo i pubblici ministeri federali, più di 140 milioni di utenti di Twitter hanno fornito tali informazioni personali sulla base di “segnalazioni fraudolente di Twitter”.

“I consumatori che condividono le proprie informazioni personali hanno il diritto di sapere se tali informazioni vengono utilizzate per aiutare gli inserzionisti a prendere di mira gli inserzionisti”, ha affermato Stephanie Hinds, un avvocato statunitense per il distretto settentrionale della California.

Damien Kieran, chief privacy officer di Twitter, è d’accordo Sito web Le informazioni personali degli utenti “potrebbero essere state utilizzate incautamente per scopi pubblicitari”.

Ha affermato che la società non venderà più le informazioni raccolte per motivi di sicurezza agli inserzionisti.

“Prendiamo molto sul serio la sicurezza dei dati e il rispetto della privacy e collaboriamo con l’FTC in ogni fase”, ha scritto Kieran.

Secondo i termini dell’accordo proposto, Twitter ha accettato di smettere di trarre profitto dalle informazioni raccolte per motivi di sicurezza. Questo accordo, che richiede ancora l’approvazione del tribunale, limiterà l’accesso del personale ai dati personali degli utenti.

L’azione fa eco a Immigrazione diffusa Facebook è stato multato di $ 5 miliardi nel 2019 per aver promesso di smettere di vendere le informazioni ottenute per motivi di sicurezza agli inserzionisti di società di social media.

Justin Brookman, direttore della politica tecnologica per la segnalazione dei consumatori, ha affermato che aziende come Twitter, che da tempo fanno affidamento su strumenti di sorveglianza, potrebbero essere nei guai poiché le autorità di regolamentazione continuano a reprimere la pubblicità mirata.

“Vediamo l’associazione dei controller, ma i browser e i sistemi operativi riducono i cookie e riducono i numerosi strumenti utilizzati dalle aziende per monitorare le persone attraverso i servizi”, ha affermato Brookman. “In alcuni casi, molti di questi strumenti sono spariti e penso che le aziende debbano trovare nuovi modi per fare soldi. I giorni in cui si stampava denaro dalla pubblicità mirata stanno finendo”.

La soluzione arriva in un momento critico su Twitter.

La società è in crisi da quando il mese scorso il CEO di Tesla Elon Musk ha rilevato il sito di social media per 44 miliardi di dollari.

Musk ha recentemente annunciato che l’accordo è stato “sospeso”, sostenendo che il primo passo è determinare la diffusione degli account Bot sul sito.

Ma gli esperti di affiliazione aziendale e i membri dell’amministratore delegato di Twitter hanno affermato che l’accordo era ancora in corso perché era in sospeso un partner e una revisione normativa dell’accordo legalmente vincolante con Musk.

Musk non ha ancora commentato l’accordo mercoledì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.