Ultime notizie sulla guerra in Russia e Ucraina

Dopo un altro giorno di attacchi missilistici in Ucraina, le forniture di energia e acqua sono ancora danneggiate in molti luoghi dopo che la Russia ha preso di mira le infrastrutture critiche.

Martedì le sirene del raid aereo hanno suonato di nuovo in diverse regioni dell’Ucraina e i servizi di emergenza hanno avvertito degli attacchi russi.

Sia Leopoli a ovest che Zaporizhia a sud sono stati colpiti da attacchi missilistici, ponendo più sfide logistiche per le autorità ucraine e provocando più vittime, con attacchi russi che hanno ucciso almeno 19 persone e ferendone più di 100.

L’11 ottobre 2022 sono state effettuate operazioni di salvataggio a seguito di un attacco missilistico a Zaporozhye nell’Ucraina sudorientale.

Rilascio futuro | Rilascio futuro | Belle foto

Il presidente Zelenskyy ha dichiarato nel suo discorso notturno di martedì che se non ci fossero stati ulteriori scioperi durante il giorno, le autorità ucraine sarebbero in grado di concentrarsi sulla riparazione e il ripristino delle forniture di acqua ed energia.

“Se non fosse stato per gli scioperi di oggi, avremmo già ripristinato l’approvvigionamento energetico, l’approvvigionamento idrico e le comunicazioni che i terroristi hanno danneggiato ieri. Oggi, la Russia otterrà solo una cosa in più: ritarderà leggermente la nostra ripresa”, ha detto Zelenskyy.

La Russia ha intensificato i suoi attacchi missilistici lo scorso fine settimana, quando un’esplosione ha parzialmente distrutto il ponte di Kerch che collega la Russia continentale alla Crimea, che Mosca ha annesso illegalmente nel 2014. Mercoledì i servizi di sicurezza russi hanno annunciato l’arresto. Contatto con attacco.

Sebbene l’attentato sia stato ampiamente visto come un affronto a Mosca e al presidente Vladimir Putin, Kiev non ha detto se fosse responsabile dell’attacco al ponte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.